* INFORM *

INFORM - N. 25 - 6 febbraio 2003
>

Reggio Emilia regina in Italia dei matrimoni misti

REGGIO EMILIA - Sono il 18% del totale i matrimoni misti celebrati a Reggio Emilia nel 2002 e nel 2001. Il dato, non ancora ufficiale, emerge da una ricerca sulle coppie miste che colloca la città del Tricolore ai primissimi posti in Italia. A preferire il coniuge straniero sono gli uomini, ben il 73% del totale. In questi casi le donne provengono più frequentemente dall’Est europeo (Russia, Romania e Polonia), poi dal Centro e Sud America (Repubblica Dominicana e Brasile). Se lo straniero invece è l’uomo, viene per la metà dei casi dall’Africa del Nord e solo in misura minore dall’Unione Europea.

Le coppie miste si sposano a un’età più avanzata rispetto a quelle di soli italiani o soli stranieri. Infatti, se fra gli italiani le spose sono mediamente più giovani di 2,6 anni dei loro mariti (fra gli stranieri questo valore è di 3 anni), nelle famiglie ‘miste’ questo valore sale a più di 9 anni se l’uomo è italiano, mentre è invertito quando ad essere reggiana è la donna: la donna è in media più anziana del proprio coniuge straniero di più di due anni. "Questa ricerca - sottolinea il sindaco Antonella Spaggiari - offre alcuni strumenti di intervento a chi con le famiglie miste dovrà operare nei diversi ambiti della scuola, della sanità, dell’assistenza e, in generale, dei servizi alla persona". (Emiliano-Romagnoli nel mondo/Inform)

Vai a: