* INFORM *

INFORM - N. 24 - 5 febbraio 2003

Italy Symposium: L’industria turistica americana sbarca a Firenze

FIRENZE - Venti tra i più importanti tour operator, 250 agenti di viaggio e undici giornalisti specializzati sono in Toscana per conoscere più da vicino le ultime novità dell’offerta turistica. La manifestazione, dal titolo "Italy Symposium", è stata promossa da Enit, l’ente nazionale per il turismo, in collaborazione con l’Italian Travel Promotion Council, l’associazione che riunisce i maggiori tour operator Usa, al fine di rilanciare il turismo statunitense nel nostro Paese: dopo la flessione dovuta alle ripercussioni dell’11 settembre, vi è stata infatti una ripresa che però deve ancora consolidarsi.

La scelta della Toscana non è casuale: la regione, con 2 milioni di presenze annue, è una delle mete preferite dai turisti statunitensi. "Italy Symposium - sottolinea l’assessore regionale al turismo Susanna Cenni - è una grande occasione per il turismo toscano. Abbiamo l’opportunità di un confronto diretto con gli operatori che veicolano una fetta consistente della domanda Usa. A loro presenteremo un’offerta articolata e dimensionata sulle esigenze del turista americano: un turista interessato, è vero alle nostre città d’arte (il 60 per cento dei turisti americani sceglie la Toscana per visitare Firenze), ma che negli ultimi anni ha accresciuto il suo interesse anche verso le Terme, la campagna toscana, e che è sempre più allettato anche dagli itinerari enogastronomici".

La manifestazione organizzata dalla Regione Toscana attraverso l’agenzia per la promozione economica "Toscana Promozione" si articola in work-shop, conferenze, escursioni, degustazioni ed eventi di gala, utili agli operatori turistici americani per meglio conoscere l’offerta turistica toscana ma anche per gli operatori turistici toscani che potranno sviluppare nuove occasioni di business con l’America. (Inform)


Vai a: