* INFORM *

INFORM - N. 24 - 5 febbraio 2003

No della Corte Costituzionale ad un accordo Regione Veneto-Argentina

Ma la decisione - assicura Zanon - non riguarda le iniziative di solidarietà e aiuto avviate dalla Giunta regionale

VENEZIA - "E' un giudizio anacronistico, dato il cambiamento della situazione in Argentina e dei presupposti politico-istituzionali e commerciali per attuare l'accordo a suo tempo ipotizzato tra Regione Veneto e il paese sudamericano. Ma va precisato che la decisione della Consulta non riguarda in nessun modo le iniziative di solidarietà e di aiuto ai nostri connazionali in Argentina realizzate dalla Giunta veneta". Lo afferma Raffaele Zanon, Assessore regionale ai flussi migratori, in relazione alla notizia della bocciatura da parte della Corte Costituzionale di un'ipotesi di accordo commerciale e promozionale tra Veneto e Argentina e in risposta alle preoccupazioni che sono state manifestate da più parti sul proseguo delle attività di sostegno economico, di formazione e di raccolta di aiuti per gli italiani e i loro figli che vivono colà.

"Assicuro che tali iniziative - ha aggiunto Zanon - stanno proseguendo a pieno ritmo e con soddisfazione da parte della Regione e di tutti i volontari e gli operatori che vi lavorano. Ricordo fra tutte - ha ricordato l'esponente regionale - il ‘progetto rientro’ che, dall'anno scorso a oggi, ha portato a lavorare e a vivere nel Veneto (nel trevigiano, nel veronese, nel vicentino) decine di giovani oriundi argentini e la campagna ‘S.O.S. Argentina’ che, dal dicembre scorso a oggi, batte tutto il territorio regionale per organizzare la raccolta di aiuti in generi alimentari e medicine a sostegno dei tanti italiani colpiti dalla crisi".

A tale proposito, Zanon ha rinnovato l'invito ai veneti e ai mezzi di comunicazione affinché siano intensificati al massimo gli sforzi per sensibilizzare l'opinione pubblica a spendersi per questa encomiabile iniziativa. Per concorrere alla campagna di aiuti intitolata "S.O.S. Argentina - dal Veneto un aiuto concreto" si possono versare contributi finanziari sul conto corrente 23752, ABI 08000 - CAB 03200, presso ICCREA Banca, via Torino 186 00184 Roma. (Inform)


Vai a: