* INFORM *

INFORM - N. 21 - 31 gennaio 2003

Pittella (Ds): Distinti non distanti

ROMA - Intervenendo ad una manifestazione regionale dei DS abruzzesi a Giulianova Lido (Teramo), l’eurodeputato Gianni Pittella, responsabile dei Ds per gli Italiani all’estero, si è soffermato sulle sfide attuali e future dell’Unione Europea. Riferendosi alla emergenza internazionale, Pittella ha sottolineato l’importanza dell’azione sinora svolta dall’Unione per evitare l’apertura di un nuovo conflitto armato in Iraq, privilegiando l’intervento della diplomazia internazionale e dell’ONU, all’uso preventivo della forza. Una posizione autonoma, ha sottolineato Pittella, non ostile agli Stati Uniti. Essere amici non significa dire sempre sì.

E dire qualche no, avere le proprie opinioni e confrontarsi senza complessi di inferiorità, non significa diventare nemici. Noi siamo distinti, non distanti. Dalla strategia sulla crisi Irachena, alla strategia complessiva di lotta al terrorismo, alla idea di ricostruire gli equilibri mondiali dopo il crollo del muro di Berlino e l’attentato alle Torri Gemelle, alle resistenze che ancora vengono frapposte all’apertura dei mercati ai prodotti dei Paesi Terzi, ci sono molti terreni di distinzione. Ma il destino dell’Europa - ha concluso Pittella - non è quello di rompere una lunga e positiva alleanza, bensì di fortificarla attraverso un rapporto di pari dignità, di rispetto e di ascolto reciproco. (Inform)


Vai a: