* INFORM *

INFORM - N. 15 - 23 gennaio 2003

Assemblee pubbliche in Svizzera su "Il voto degli italiani all’estero: procedure e modalità di applicazione della legge"

ZURIGO - Si stringono i tempi sul voto degli italiani all’estero, in vista del referendum che potrebbe svolgersi in primavera. Infatti nel regolamento di attuazione della legge 459 che introduce per gli italiani all’estero la possibilità di voto per corrispondenza nelle elezioni politiche per l’elezione dei 12 deputati e 6 senatori che costituiscono la "circoscrizione Estero", è previsto il voto anche in caso di referendum. Manca solo il parere sul regolamento delle Commissioni Affari Costituzionali di Camera e Senato.

Intanto in Svizzera sono state indette tre assemblee pubbliche sul tema "Il voto degli italiani all’estero: procedure e modalità di applicazione della legge". I relatori sono Marco Pezzoni, consulente giuridico del Ministero per gli italiani nel mondo, già parlamentare e capogruppo DS alla Commissione Esteri della Camera dei Deputati, e Gianni Farina, vice segretario generale del CGIE per l’Europa ed il Nord Africa.

Le assemblee si tengono venerdì 31 gennaio alle ore 19,30 presso la Casa d’Italia (salone Pirandello), Erismannstrasse 6 - Zurigo; sabato 1° febbraio alle 16,30 presso il Centro Italiano, Derendingenstr. 19 - Gerlafingen; sempre sabato alle ore 19,30 al Circolo Culturale Realtà Nuova, Wallstrasse 10 - Basilea. (Inform)


Vai a: