* INFORM *

INFORM - N. 14 - 22 gennaio 2003

Convegno a Lugano dell’Unione Italiani nel Mondo

LUGANO - Si è tenuto a Lugano il tradizionale convegno annuale organizzato dalla sede ticinese della Unione degli Italiani nel Mondo (UIM), una associazione che da alcuni anni è presente ed attiva in ogni continente ed anche in diversi cantoni della Confederazione. Al convegno di quest’anno, aperto da un saluto della presidentessa dell’associazione ticinese, Antonietta Carattoni, e che ha visto la partecipazione di oltre 200 tesserati, sono intervenuti anche il presidente della UIM in Svizzera, Dario Marioli, ed il responsabile nazionale del patronato ITAL-UIL, nonché membro del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), Dino Nardi.

La giornata domenicale, allietata da musica, giochi ed un pranzo in comune, è stata l’occasione per una discussione sia sui problemi legati al mondo del lavoro e sugli emigrati anziani in Svizzera (dove, ormai, gli ultra sessantacinquenni sono oltre 37.000), che sull’imminenza di alcune scadenze elettorali che interesseranno la comunità italiana, come il rinnovo dei Comites e del Cgie ed il voto all’estero per corrispondenza. Particolarmente gradito è stato, poi, il saluto del presidente del sindacato FLMO, Renzo Ambrosetti. (Inform)


Vai a: