* INFORM *

INFORM - N. 5 - 9 gennaio 2003

La Federazione delle Colonie Libere Italiane in Svizzera presenta a Roma il convegno "Migrazioni tra spinte xenofobe e politiche di integrazione"

ZURIGO - La Federazione delle Colonie Libere Italiane in Svizzera (FCLIS), con CGIL, EPASA-CNA, FILEF e ULEV, ha indetto una conferenza stampa, che si tiene venerdì 10 gennaio alle ore 11.30 a Roma presso la sede dell'Associazione stampa estera, in via dell'Umiltà 83c.

Saranno illustrati il programma e gli obiettivi di un convegno - al quale interverranno personalità del mondo della cultura, della politica, della società civile sia svizzeri che italiani - che si svolgerà a Treviso il 18 gennaio 2003, sul tema: "Migrazioni tra spinte xenofobe e politiche di integrazione".

La scelta di Treviso non è casuale. In effetti, la FCLIS - che è tra le più antiche, importanti e indipendenti organizzazioni di lavoratori italiani in Svizzera - intende affrontare il tema dell'integrazione dei migranti nella città del sindaco che nei confronti degli emigrati, anziché un'intelligente politica dell'integrazione, attua l'arrogante esercizio dell'esclusione.

Il convegno si propone come momento di riflessione, di incontro, di sensibilizzazione, con l'intento - anche tramite le testimonianze di chi ha vissuto in prima persona la condizione dell'emigrato e con l'apporto di esperienze sperimentate - di contribuire ad individuare le vie che conducono ad una reale integrazione presupposto della convivenza civile tra i popoli. (Inform)


Vai a: