* INFORM *

INFORM - N. 3 - 7 gennaio 2003

Brescia - L’Associazione "Ritornare" vuole aiutare i discendenti di Italiani in Argentina a venire in Lombardia

BRESCIA - Una nuova opportunità per i figli e i nipoti di emigrati italo-argentini che desiderino ritornare in Italia: è infatti nata da poco più di un mese l'associazione "Ritornare", presieduta proprio da un italo-argentino discendente di pavesi, Juan Carlos Zilocchi.

"La nostra Associazione - spiega Laura Ratner, anche lei italo-argentina, da 10 anni in Italia, oggi volontaria di "Ritornare" - si occupa di informare i discendenti di Italiani che vogliono ritornare, appunto, nel loro Paese d'origine. Ci occupiamo principalmente di fornire loro informazioni a livello burocratico: pratiche di soggiorno, ottenimento della cittadinanza, corsi di formazione, opportunità lavorative, riconoscimento di titoli di studio, e così via. Ci tengo comunque a ricordare che siamo un'associazione senza fini di lucro, quindi tutto ciò che facciamo, lo facciamo senza ricevere nulla in cambio. E questo è assolutamente importante: non vogliamo, infatti, che qualcuno guadagni sulla disperazione altrui".

Dopo essere stata presentata nelle principali città lombarde - tra queste, Voghera, Pavia, Como - oggi "Ritornare" ha finalmente la sua base operativa a Brescia. Questo grazie soprattutto all'intervento del Presidente della Provincia Alberto Cavalli e dell'Assessore al Lavoro Riccardo Minini: sono stati loro, infatti, i principali promotori di questo progetto.

Attualmente, l'associazione lavora però solo a livello regionale: "ovviamente - prosegue Laura - siamo nati da poco, quindi il nostro operato oggi è abbastanza ristretto, geograficamente parlando; ma questo non significa che nelle nostre intenzioni non ci sia la volontà di oltrepassare i confini regionali. Del resto, troviamo sostegno nelle entità provinciali e regionali, quindi questo ci permette di operare maggiormente a livello locale, ma non ancora ad un livello più allargato. Questo però non significa che forniamo la nostra assistenza solo ai discendenti dei Lombardi, bensì a chiunque desideri venire a vivere sul territorio regionale".

Nonostante la giovanissima età dell'Associazione, ragguardevoli sono comunque i successi già raggiunti: "per ora - spiega ancora Laura - siamo già riusciti a portare in questura più di una cinquantina di domande di soggiorno. Per ora si tratta di persone che già vivono in Italia, e a cui serviva un aiuto di carattere burocratico. Ma non è escluso che si incominci anche presto a collaborare con le Associazioni di emigrati presenti sul territorio argentino". Chi volesse avere maggiori informazioni sull'Associazione "Ritornare" e sul suo operato, può telefonare al numero 030.3749442, oppure scrivere una e-mail all'indirizzo ritornare@provincia.brescia.it (Inform)


Vai a: