* INFORM *

INFORM - N. 243 - 18 dicembre 2002

La cucina italiana alla conquista di Lisbona

LISBONA - Il 14 dicembre, di fronte a un pubblico d’eccezione, tra cui il Ministro portoghese della Cultura, gli Ambasciatori di Gran Bretagna, Ungheria, Perù, Romania e diplomatici di vari altri Paesi, nonché esponenti di rilievo del mondo culturale e imprenditoriale portoghese e della comunità italiana, si è svolto il primo atto di tutto un ciclo di eventi dedicati all’anno tematico della cucina e delle tradizioni regionali italiane promosso dalla Direzione Generale della Promozione Culturale del Ministero degli Affari Esteri.

L’evento, organizzato dall’Ambasciata d’Italia, dall’Istituto Italiano di Cultura, dall’Accademia Italiana della Cucina e dall’Hotel Lapa Palace che lo ha ospitato, si è articolato in due momenti diversi e complementari: uno splendido concerto di archi e un raffinato pranzo siciliano.

Il concerto che ha avuto quale interprete d’eccezione il Quartetto Consonanza di Firenze integrato da musicisti appartenenti all’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, come il primo violino Ladislau Petru Horvath, il secondo violino Gabriele Bellu, il violista Lorenzo Corti e il violoncellista Lucio Labella-Danzi, ha visto eseguite con maestria musiche per archi di Rossini e Puccini, nonché il difficilissimo quartetto verdiano. Alla fine del concerto ottanta commensali hanno preso parte al pranzo patrocinato dalla delegazione di Lisbona dell’Accademia Italiana della Cucina e preparato dal maitre del Ristorante Hotel Cipriani, Franco Luise..

L’insieme si è tradotto in una serata indimenticabile. prima di una serie di eventi che, anche in Portogallo, celebreranno in maniera diversificata nei mesi a seguire, la nostra cucina e le nostre tradizioni regionali. Un’importante iniziativa complementare si avvierà già nei prossimi giorni con l’apertura di un corso trimestrale di cucina regionale organizzato congiuntamente dall’Istituto Italiano di Cultura, dall’Accademia Italiana della Cucina e dall’Hotel Lapa Palace. L’originale formula adottata, che consente iscrizioni a singole lezioni tematiche seguite da colazione di degustazione delle portate prodotte, e che avrà proprio nel maitre Franco Luise un docente d’eccezione e nell’Hotel Lapa Palace una splendida cornice, ha già raggiunto il numero massimo previsto di iscrizioni. (Inform)


Vai a: