* INFORM *

INFORM - N. 241 - 16 dicembre 2002

Alla Farnesina la II Conferenza degli addetti ed esperti scientifici e tecnologici

ROMA - Il 18-19 dicembre si tiene alla Farnesina la II Conferenza degli addetti ed esperti scientifici e tecnologici che sarà aperta dal Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini, con la partecipazione dei Ministri dell’Istruzione Università e Ricerca Letizia Moratti, dell’Ambiente Altero Matteoli, dell’Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca, del Sottosegretario agli Esteri Mario Baccini, del Sottosegretario alle Comunicazioni Giancarlo Innocenzi, nonché dei Presidenti dei maggiori Enti di ricerca italiani, tra cui CNR, Istituto Superiore di Sanità, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

La Conferenza costituisce un contributo del Ministero degli Affari Esteri all’internazionalizzazione della ricerca italiana, cioè all’approfondimento dei rapporti di cooperazione internazionale del nostro sistema scientifico nazionale. In un’era di crescente globalizzazione, è essenziale che tale processo sia concentrato nei settori dove può risultare più proficuo. Fra di essi c’è sicuramente quello della ricerca scientifica, che dal continuo confronto con le esperienze che provengono dall’estero può trovare stimolo e un potente fattore di crescita.

Una delle finalità principali della Conferenza è quella di ribadire che la rete è al servizio di tutti gli Enti di ricerca nazionali, delle Università e del mondo imprenditoriale che desiderano un sostegno nella propria azione di internazionalizzazione. Altra finalità quella di far conoscere agli addetti scientifici e tecnologici gli ultimi sviluppi della ricerca in Italia e all’estero in alcuni settori fondamentali, al fine di rendere più coerente il loro lavoro promozionale all’estero. Sono quindi in programma seminari con la partecipazione di esperti di fama a livello nazionale e rappresentanti delle Amministrazioni e degli Enti interessati. In particolare nel seminario su "Impresa, ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica" si esamineranno gli aspetti della ricerca applicata e le ricadute industriali dell’attività scientifica, nonché le politiche di sostegno alle industrie high tech italiane. Durante la Conferenza sarà anche approvato definitivamente un documento sulla "strategia di internazionalizzazione della ricerca italiana". (Inform)


Vai a: