* INFORM *

INFORM - N. 234 - 5 dicembre 2002

Turismo - La Toscana alla conquista di Parigi

FIRENZE - La Toscana ha conquistato Parigi. 'Devinez qui vient à Paris'-'Indovina chi viene a Parigi', la vetrina espositiva del turismo, dell'enogastronomia e delle produzioni artigiane tipiche della provincia di Firenze allestita dal 6 al 12 dicembre all'interno della stazione di Bercy a Parigi, ha riscosso un enorme successo di pubblico e mediatico.

"Abbiamo rischiato non poco - ha detto l'assessore regionale al turismo e commercio Susanna Cenni - Si è trattato di un'iniziativa altamente innovativa, mai tentata prima. Abbiamo praticamente invaso un'intera stazione con espositori di prodotti tipici, vino, olio, produzioni artigiane di alta qualità. Abbiamo portato i prodotti, ed anche i produttori, direttamente nella stazione da cui partono i treni per la Toscana. Siamo stati accolti da una nutrita delegazione di rappresentanti del Comune e delle altre istituzioni parigine, dall'ambasciatore italiano, dai vertici della Camera di Commercio italiana in Francia e da tanti operatori del turismo e giornalisti specializzati. Abbiamo visto grande attenzione ed interesse. Dato il risultato direi che si tratta di un'esperienza capace di generare nuovi e proficui scambi turistici e commerciali tra la Toscana e la Francia. Sicuramente un'esperienza da ripetere".

Nata da un'idea dell'APT di Firenze e di Artesia, la società partecipata di Trenitalia e Sncg che gestisce i collegamenti tra Italia e Francia, la vetrina espostiva in stazione ha rappresentato l'apicedi un processo di promozione dei prodotti toscani, già in atto da tempo sui treni dell'asse Parigi-Firenze. "Abbiamo portato dentro la stazione di Bercy ben 53 aziende fiorentine scelte da Promofirenze - ha spiegato Ermanno Bonomi, direttore dell'APT fiorentina - La manifestazione durerà fino al prossimo giovedì. Avremo modo di contattare oltre 80 soggetti pubblici e privati che si occupano di turismo e commercio, organizzeremo menu Artusi in alcuni ristoranti, promuoveremo il caffè italiano e daremo dimostrazioni dal vivo di lavorazioni artigiane. Parigi è come New York, conquistarla con la promozione dei nostri prodotti significa aprire un'infinita serie di possibilità internazionali".

"Con il rafforzamento dell'Unione Europea - conclude l'assessore Cenni - anche i francesi avvertono sempre di più il mercato italiano come un mercato interno, più raggiungibile. E' quindi fondamentale fare loro conoscere i nostri prodotti e sviluppare sempre maggiori rapporti, turistici, culturali, commerciali, promozionali". (pp-Inform)


Vai a: