* INFORM *

INFORM - N. 227 - 27 novembre 2002

Ciampi: "La memoria è il fondamento dell'identità e del patrimonio spirituale degli europei"

ROMA - Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inviato, in occasione del Colloquio internazionale sul futuro dell'Europa "Dopo l'euro: l'Unione politica" presso la Camera dei Deputati, un messaggio nel quale esprime ai partecipanti l’augurio che esso "possa contribuire a mettere in risalto la priorità di un progetto politico europeo basato su un’Unione autorevole e coesa"

"In questa occasione - prosegue Ciampi - il ricordo si rivolge spontaneo alla figura di Alcide De Gasperi che, tra i primi, intuì le potenzialità del disegno europeo e si impegnò per tradurlo in una irreversibile realtà di solidarietà e fraternità. Il ricordo duraturo del suo messaggio ideale deve stimolare l'impegno comune nella salvaguardia del ruolo cruciale della memoria, in un decisivo momento per il futuro dell'Europa. La memoria è il fondamento dell'identità e del patrimonio spirituale degli europei. E' alimentata dalle diversità e cementata da valori di fondo Esprime un vero e proprio sentimento di unicità storica".

"I lavori della Convenzione sul futuro dell'Europa e il successivo svolgimento della Conferenza intergovernativa - conclude il Presidente della Repubblica - costituiscono un'opportunità storica per rilanciare lo spirito e la tensione ideale che animarono i padri fondatori. Il progresso della costruzione europea si misura non solo sulla base dei risultati conseguiti nelle attività economiche e sociali, nel progresso materiale, ma soprattutto sulla forza dei valori spirituali che ne sono alla base e che i padri fondatori dell'Europa avevano ben presente" (Inform)


Vai a: