* INFORM *

INFORM - N. 223 - 22 novembre 2002

Berlusconi al Vertice Nato di Praga: "Per l’Iraq auspichiamo una soluzione di pace"

PRAGA - La soddisfazione dell'Italia per l'invito a sette Paesi a diventare nuovi membri dell'Alleanza Atlantica, ma anche un grazie agli Stati Uniti per il ruolo che svolgono per la sicurezza: sono questi i concetti espressi dal Presidente del Consiglio all'apertura del vertice di Praga. Berlusconi ha sottolineato ''il sentimento molto speciale'' che i cittadini italiani hanno verso gli Usa e si è detto sicuro che questo sentimento è condiviso anche dagli altri cittadini europei. Il Presidente del Consiglio ha poi ricordato l'appoggio dato dall'Italia al processo di allargamento della Nato e l'importanza del dialogo con la Russia.

"La speranza di tutti, anche del Presidente Bush, è che il comportamento di Saddam Hussein sia tale da non rendere necessaria un'azione militare'', ha detto Berlusconi durante una conferenza stampa a margine del vertice Nato. Ed ha spiegato che ove in Iraq si manifestasse la necessità di un'azione militare, la Nato potrebbe prendere una decisione collettiva: "L'auspicio è che non si debba ricorrere alla forza e che si trovi una soluzione in modo pacifico". Il Presidente del Consiglio ha inoltre aggiunto che l'Italia metterà a disposizione per operazioni internazionali della Nato entro il 2007-2008 tre brigate, pari a diecimila uomini. (Inform)


Vai a: