* INFORM *

INFORM - N. 218 - 15 novembre 2002

A New York il "Giardino toscano" sta diventando realtà

FIRENZE - Un pezzo di bellezza toscana sta crescendo a New York. Il progetto di realizzare un "giardino toscano" nella Grande Mela va avanti ed è stato presentato ufficialmente in occasione della visita dell'assessore regionale alla cultura, Mariella Zoppi, allo Staten Island Botanical Garden di New York. "Il giardino toscano sta diventando realtà - ha detto l'assessore Zoppi - Non solo perché il progetto è oramai definitivo ma perché la raccolta fondi per la sua costruzione ed il restauro della villa antistante sono praticamente completati".

Il "giardino toscano" sarà il secondo di un'area del Botanical Garden dedicata ai giardini del mondo. Il primo ad essere realizzato è stato il progetto cinese, i prossimi saranno quello islamico, quello inglese ed uno in memoria della strage dell'11 settembre 2001. Il giardino toscano prevede, tra l'altro, la realizzazione di un piccolo teatro di verzura all'aperto, a disposizione della Regione Toscana per concerti, manifestazioni d'arte ed esposizioni di prodotti tipici. L'assessore Mariella Zoppi segue il progetto dal marzo del 2001, quando l'idea fu proposta dal Tuscan Club di New York.

"Il giardino - ha precisato l'assessore - sarà una reinterpretazione di quello di Villa Gamberaia a Settignano. Avrà perfino, sul lato sud, una vigna in lieve reclivio per rappresentare la continuità tra paesaggio e giardino, tra estetica della villa e coltivazione della campagna".

In occasione della presentazione ufficiale, alla quale hanno partecipato numerose autorità della città e dello stato di New York, dell'Istituto Italiano di Cultura e della comunità toscana di Staten Island, tra cui il senatore Marchi, il Governatore George Pataki, ha ringraziato la Toscana per "l'entusiasmo, la generosità e l'interesse" sottolineando quanto questa iniziativa vada "a rafforzare la lunga amicizia ed il rapporto culturale tra i due Paesi". (Inform)


Vai a: