* INFORM *

INFORM - N. 216 - 13 novembre 2002

Seconda Conferenza dell’emigrazione italiana in Canada. Il commento del direttore de "Lo Specchio"

TORONTO - Organizzata dal Comites, domenica 17 novembre si tiene a Toronto (vedi Inform n. 214) la II Conferenza dell’Emigrazione italiana in Canada che servirà a fare il punto della situazione relativa a Diritti civili, Informazione, Assistenza e Previdenza, Lingua e Cultura italiana e Rapporti con le Regioni italiane. Sull’argomento, riportiamo il commento del direttore del "Lo Specchio".

Sarà proprio la presenza del dott. Magliaro, direttore di Rai International, a rendere interessante la Conferenza organizzata dal Comites: mentre, negli ultimi tempi, i programmi di Rai International sono in fase di miglioramento, in Canada coloro che quei programmi ricevono sono fuori legge e, se la legge fosse applicata, passibili di multa o addirittura di arresto.

Sono sicuro che il dott Magliaro si anticipa le domande: perché si può vedere Rai International nei Caraibi e non in Canada e che succede con Teleatino?

Spero che il relatore del tema Informazione, Giovanni Rapanà del Comites di Montreal, non si limiti, come finora ha sempre fatto, a relazionarci su Rai International, ma che prenda in esame anche la situazione della stampa italiana all’estero che, esclusi Corriere Canadese e America Oggi che, in 5 anni, 1997-2001, hanno ricevuto contributi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri rispettivamente di 16.940.417.355 lire e 12.099.214.351 lire per un totale di oltre 29 miliardi di lire, è vittima di una disparità di trattamento che, almeno per ora, preferisco non definire.

Le cifre indicate non comprendono il conguaglio per il 2001, anno per il quale, Corriere Canadese e America Oggi hanno ricevuto solamente un anticipo. Per le altre pubblicazioni in lingua italiana all’estero, settimanali, quindicinali e mensili, lo stanziamento totale annuo è di 2 miliardi di lire.

Un suggerimento. Perché, a lato della relazione finale, non si affianca anche una richiesta per la riaperture delle pratiche per il riacquisto della cittadinanza italiana che consentirebbe di aumentare, in maniera più che consistente, il numero degli elettori alle prossime elezioni? (Lo Specchio/Inform)


Vai a: