* INFORM *

INFORM - N. 214 -11 novembre 2002

Delegazione veneta guidata da Zanon incontra in Brasile il sindaco e la comunità italiana di Jundai

VENEZIA - Una delegazione veneta, guidata dall'Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon - che si trova in Brasile per partecipare, a San Paolo, al Meeting dei Giovani Oriundi Veneti dell'America Latina - si è recata a Jundiai, una città di circa 300 mila abitanti per l'80 per cento discendenti di emigrati italiani, dove è stata ricevuta dal sindaco, Miguel Haddad, da numerosi assessori ed esponenti dell’imprenditoria locale.

"Siamo qui - ha detto Zanon - non solo per testimoniare il nostro affetto per la vostra comunità, ma anche per individuare insieme a voi dei percorsi di collaborazione che ci consentano un reciproco arricchimento in termini economici e culturali". Zanon, dopo aver illustrato le peculiarità del sistema produttivo veneto e risposto a precise domande sulla "cultura d’impresa", che ha fatto del Veneto uno dei modelli più studiati a livello internazionale, ha suggerito di individuare dei settori di intervento specifici sui quali concentrare l’azione di avvicinamento e di dialogo tra l’ambiente produttivo veneto e quello jundiaiense.

"Non basta però incontrarsi - ha affermato il sindaco Haddad - dobbiamo anche essere concreti in queste ipotesi di cooperazione: per questo, sin da ora, auspichiamo l’organizzazione di un simposio per concordare ambiti precisi di interscambio in campo economico, tecnologico e culturale". Il vice console italiano di San Paolo, Luigi Estero, ha offerto la propria disponibilità e collaborazione per promuovere in tempi brevi questo appuntamento.

Il sindaco ha quindi donato a Zanon un grappolo d’uva stilizzato, simbolo scelto da Jundiai per ricordare le proprie origini: la vite, portata qui da quei contadini veneti che attraversarono l’oceano. A Jundiai l'imprenditoria veneta gioca un ruolo privilegiato e la città, per importanza economica è la settima dello Stato paulista, favorita anche da una posizione geografica privilegiata (è facilmente raggiungibile da molte grandi città brasiliane e dista solo 130 chilometri da Santos, uno dei principali porti del Sudamerica). Il suo tasso di disoccupazione è dell’8 per cento (contro il 18 per cento del Brasile) e l’imprenditoria veneta vi gioca un ruolo di primo piano. (Inform)


Vai a: