* INFORM *

INFORM - N. 210 - 5 novembre 2002

Pittella a New York: esigenza di maggiore cooperazione tra i ricercatori che vivono all’estero e i centri di formazione e ricerca dell’Unione Europea

NEW YORK - Si è conclusa con un incontro con l'Associazione Foster (Ricercatori Italiani di New York) la visita nella Città Statunitense dell'europarlamentare diessino Gianni Pittella, responsabile dei DS per gli italiani all'estero.

La prestigiosa Associazione, presieduta dal Prof. Massimo Pettoello Mantovani, annovera qualificate adesioni nel mondo scientifico ed accademico, tra le quali quelle del Prof. Capasso (Harvard University), della Prof.ssa Salvini (New Jersey College of Science), del Prof. Basilico (New York University - School of Medicine), del Prof. Canuto (NASA), del Prof. Bugliarello (Rettore Polytechnic NY), del Dr. Califano (Direttore Ricerca First Genetic Trust).

Pittella si è soffermato sulla necessità di un rapporto di più forte cooperazione tra i ricercatori e gli scienziati italiani ed europei che vivono all'Estero ed i Centri di Formazione e di Ricerca dell'Unione Europea ed ha ricordato le opportunità offerte dal Sesto Programma Quadro sulla Ricerca e l'Innovazione varato dalla U.E. e attivo a partire dal 1 gennaio 2003.

In particolare Pittella ha rimarcato l'utilità di alcuni strumenti specifici per rafforzare tale cooperazione:

  1. Una possibilità di finanziamento, di circa 80.000 €/ricercatore, da impiegare in modo complementare ad altre fonti di finanziamento comunitari e nazionali per coprire alcune spese di ricerca legate al progetto specifico. Tale finanziamento è riservato ai ricercatori europei che ritornano in Europa dopo più di 5 anni di soggiorno in un Paese Terzo.
  2. 2. Il finanziamento della creazione di nuove équipe di ricerca trasnazionale intorno ad un ricercatore di punta in una fase precoce del suo sviluppo professionale.
  3. Il finanziamento copre le spese di personale dell'équipe e alcune spese d'infrastruttura e di ricerca, per un periodo di 4 anni. Una caratteristica importante di tale meccanismo è l'autonomia di ricerca lasciata al responsabile dell'équipe rispetto alla gerarchia dell'istituto presso il quale l'équipe lavora.
  4. 3. Il finanziamento, per un periodo fino a 3 anni, di cattedre di ricerca e insegnamento presso istituti universitari europei.
  5. I criteri di selezione dei beneficiari di tali azioni sono legati, come naturale, all'eccellenza scientifica del ricercatore sulla base di una "peer review" internazionale.

In precedenza l'on. Pittella aveva partecipato alla presentazione della rivista " Italia E' " curata da Gianna Venturini e da Andrea Mantineo, collaboratrice e direttore di America Oggi. Ed aveva incontrato il Ministro Radicati, Console generale d’Italia a New York, e il Vice Console Peruzza, ai quali aveva espresso vive preoccupazioni circa gli adempimenti necessari per rendere trasparente e il più diffuso possibile l'esercizio del diritto al voto per corrispondenza.

Pittella ha anche incontrato il rappresentante della Commissione Europea a New York, dr. Bellomo, e numerosi giornalisti italiani, tra i quali Goffredo Buccini e Simona Vigna del Corriere della Sera, Giampaolo Pioli del Resto del Carlino - La Nazione - Il Giorno, Andrea Fiano di Milano e Finanza, ed ha visitato la sede di Rai International, di Rai News 24 e dell'Ansa.

Con i rappresentanti del mondo dell'informazione Pittella si è intrattenuto sulle vicende di politica internazionale e sui rapporti tra l'Italia e l'Europa e gli USA. Egli ha ribadito lo stretto e leale legame tra gli europei e gli Stati Uniti e ha precisato che l'essere amici, molto amici, non significa dire sempre sì

L'esponente diessino ha confermato il comune e prioritario impegno contro il terrorismo e ha ricordato l'azione in atto da parte dell'Unione Europea per affrontare l'emergenza IRAQ e il conflitto mediorientale nel quadro dei deliberati dell'ONU.

Pittella aveva precedentemente presieduto, con Gianluca Galletto e Vincenzo Pascale, una riunione del Forum per gli Italiani all'estero e aveva incontrato l'Associazione dei Lucani di Paterson portando il saluto delle massime autorità della Regione Basilicata. (Inform)


Vai a: