* INFORM *

INFORM - N. 210 - 5 novembre 2002

Il presidente Martini alla presentazione della Festa della Toscana

Oltre il Social Forum, un autunno denso di impegni internazionali. A Firenze entro fine anno la Conferenza delle Regioni ed il Meeting sui diritti umani

FIRENZE - "Un autunno denso di impegni, con il Social Forum ma anche oltre il Social Forum". Il presidente della regione, Claudio Martini, ha colto l'occasione della presentazione della terza Festa della Toscana per ricordare la fitta serie di iniziative che si terranno a Firenze entro la fine dell'anno: la Conferenza delle Regioni europee a potere legislativo, prevista per il 14 novembre, il Meeting sui diritti umani, organizzato per il 10 dicembre, e, naturalmente, la Festa della Toscana del prossimo 30 novembre.

"Quello del 2002 sarà un autunno intenso - ha detto - nel quale la Toscana, e Firenze in particolare, saranno sede di incontri internazionali di straordinaria importanza. La discussione sulle grandi questioni globali prosegue, anche grazie all'accordo ed alla proficua collaborazione con il Consiglio Regionale".

Riguardo alla Festa della Toscana, dedicata quest'anno al ruolo della donna ed ai diritti femminili, Martini ha ricordato la delicatezza del tema: "Può sembrare strano - ha spiegato il presidente - che la Festa della Toscana, nata come occasione per ricordare l'abolizione della pena di morte nella nostra regione, dedichi interamente la sua terza edizione al ruolo sociale della donna, e passi dall'ambito dei diritti a quello dei valori umani. Il nesso è evidente: rifiutare la pena di morte significa scegliere la vita, e la donna è il simbolo della vita. Le donne hanno sempre fatto moltissimo per la società, anche a livello pubblico ed amministrativo, ma è specialmente in tempi come questi, quando si avvertono minacce e paure, che si rendono più che mai necessarie la saggezza e la serenità femminile, un approccio 'dolce' che si accorda perfettamente con l'immagine e con l'atmosfera della Toscana, regione 'mite', terra della serenità e dell'armonia". (Inform)


Vai a: