* INFORM *

INFORM - N. 210 - 5 novembre 2002

L’Assessore regionale Zanon al trentennale dell’Associazione Veronesi nel Mondo. Un progetto di formazione dei giovani oriundi veneti

VERONA - "Oggi si celebra il trentennale di un sodalizio importante per la città e la provincia di Verona. Un sodalizio che fa riferimento alle comunità veronesi emigrate nel mondo e che collabora attivamente con la Regione anche su progetti importanti come quello di formazione e cooperazione imprenditoriale tra piccole e medie imprese venete e giovani imprenditori italo-argentini. Un sodalizio che diventa un punto di riferimento per quelle persone e realtà di origine veronese che oggi stanno pensando a un rientro".

Lo ha detto nella città scaligera, presso la Camera di Commercio, l’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon intervenuto il 5 novembre alla conferenza stampa tenutasi in occasione del trentesimo anniversario della fondazione "Associazione Veronesi nel Mondo".

A margine del suo intervento Zanon ha ricordato che la Giunta veneta, nel 2001 e 2002, ha assegnato all’associazione veronese oltre 73,5 mila euro per attività formative. "La Regione intende continuare ad assistere il rientro dei propri emigrati da quei paesi del Sud America che si trovano in gravi difficoltà economiche e sociali - ha detto -. Prova ne sia la discussione, in terza commissione consiliare, del disegno di legge che prevede interventi specifici e aggiornati sia nei confronti dei veneti nel mondo che nei confronti delle azioni di rientro nel Veneto per un inserimento lavorativo e sociale. Saremo la prima regione in Italia ad avere una normativa ad hoc dopo la crisi argentina".

L’esponente del governo veneto ha annunciato anche la sua imminente missione in America Latina (a San Paolo del Brasile per il congresso dei giovani veneti nel mondo e a Buenos Aires per coordinare, assieme alla Caritas e ai patronati italiani, gli aiuti provenienti dal Veneto per i nostri connazionali in difficoltà sociale ed economica).

"Entro l’anno - ha ricordato Zanon - la Regione Veneto lancerà una nuova campagna per la raccolta e l’invio di generi di prima necessità in Argentina e per fare riuscire questa iniziativa chiediamo fin d’ora l’interessamento della associazioni che, sempre di più, anche per il maggior coinvolgimento di giovani, acquistano una fisionomia nuova, operativa, propositiva e non solo di custodi della memoria".

Il progetto di formazione finanziato dalla Giunta regionale con 40 mila euro e intitolato "Progetto Fiducia", carattere biennale, prevede nella sua prima fase l’individuazione di giovani imprenditori italo-argentini, preferibilmente di origine veneta, interessati a collaborazioni imprenditoriali con imprese venete. Ciò implicherà la realizzazione di una serie di attività formative nel Veneto per sviluppare relazioni commerciali e imprenditoriali tra operatori di origine veneta dell’Argentina e le piccole e medie imprese del Veneto. (Inform)


Vai a: