* INFORM *

INFORM - N. 195 - 15 ottobre 2002

A Torino un Seminario sulle opportunità di investimento in Tunisia

TUNISI - - La Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e la Provincia di Torino, presenterà la prossima settimana il seminario "Tunisia, dalla cooperazione allo sviluppo: opportunità di investimenti per le imprese italiane".

Obiettivo del seminario è fornire una panoramica sulle opportunità di investimento e collaborazione tra imprese italiane e tunisine in aree della Tunisia a forte pressione migratoria, nell'ambito di programmi di sviluppo finanziati dalla cooperazione italiana.

Tra il 1996 e il 2001, la Tunisia ha registrato una crescita media del 5,1%. Oggi, questo paese, ambisce a realizzare uno sviluppo del 5,5% entro il 2006. Circa 2.400 società a partecipazione straniera sono attualmente attive, principalmente nel settore dell'industria manifatturiera. L'Italia, con 511 imprese italiane è seconda solo alla Francia e rappresenta nel totale il secondo più importante partner commerciale della Tunisia.

Durante il seminario sarà presentato PROCHE, Programma Pilota di Promozione dello Sviluppo delle Aree Tunisine di Emigrazione, avviato dall'OIM con il sostegno della Cooperazione italiana del Ministero degli Affari Esteri. L'obiettivo è incoraggiare cittadini tunisini, in particolare residenti all'estero, e imprenditori italiani ad investire in imprese locali per creare nuove opportunità di lavoro e migliorare le condizioni di vita dei lavoratori in un'area della Tunisia centrale a forte pressione migratoria, il Governatorato di Kasserine. Una regione ricca di risorse dove tuttavia il livello di disoccupazione è il più alto di tutta la Tunisia.

Grazie al progetto sono stati avviati programmi di cooperazione italo-tunisina tra Provincia e Camera di Commercio di Torino da un alto e una serie di attori rilevanti in Tunisia. L'OIM e l'Istituto Nazionale del Patrimonio tunisino intervengono poi nell'ambito del recupero e valorizzazione dell'antico sito archeologico di Haidra. I lavori sono stati avviati lo scorso agosto grazie anche alla collaborazione di 30 studenti italiani, studenti tunisini all'estero e giovani del posto.

Kasserine e altre aree della Tunisia centrale saranno anche rappresentate al "Salone Internazionale del Gusto" di Torino. Nello stand "Il Gusto dolce amaro della Tunisia centrale", situato all'interno del padiglione "Cucine del Mondo", un ampio assortimento di prodotti locali, pasticceria e bevande tradizionali potranno essere degustati dai visitatori.

Questo il calendario delle iniziative dedicate alla Tunisia:


Vai a: