* INFORM *

INFORM - N. 195 - 15 ottobre 2002

Immigrazione - Incontro ministeriale a Tunisi dei paesi del Mediterraneo occidentale

TORINO - Ministri e autorevoli rappresentanti di Governi del Dialogo 5+5 di cui fanno parte Algeria, Francia, Italia, Libia, Malta, Marocco, Mauritania, Portogallo, Spagna e Tunisia, si incontreranno a Tunisi il 16 e 17 Ottobre per discutere questioni cruciali riguardanti lo sviluppo di una linea comune alla gestione delle migrazioni nella regione del Mediterraneo occidentale.

L'evento, organizzato dal Governo tunisino in stretta cooperazione con l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e con il sostegno del Governo italiano e di altri paesi, consentirà ai partecipanti di confrontarsi sugli aspetti più diversi legati alle migrazioni allo scopo di dare nuovo impulso al dialogo in materia migratoria a livello regionale.

Rappresentanti della Commissione Europea, Organizzazione Internazionale del Lavoro, Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo, Unione Araba del Maghreb, Lega degli Stati Arabi, Organizzazione Araba del Lavoro e l'Organizzazione Internazionale per il Commercio parteciperanno all'incontro.

Si discuterà di gestione della migrazione per lavoro ponendo l'accento sull'accesso al mercato del lavoro di migranti regolari nei paesi del Mediterraneo occidentale.

Si parlerà di immigrazione irregolare, di tratta di esseri umani con particolare riguardo alla prevenzione e protezione delle vittime, soprattutto donne e bambini.

Il processo di integrazione dei migranti regolari sarà affrontato, specialmente in relazione all'accesso al lavoro, alla formazione professionale, alla casa e altre questioni sociali ed economiche connesse.

Altro tema all'ordine del giorno è il legame tra migrazione e sviluppo. Lo scopo è trovare forme percorribili che consentano ai migranti di partecipare pienamente allo sviluppo del loro paese di origine; da un lato attraverso il trasferimento di risorse umane specializzate e qualificate, dall'altro attraverso la gestione delle rimesse, gli investimenti e i micro-crediti. I partecipanti esamineranno anche il tema della cooperazione allo sviluppo nei paesi e regioni a forte trend migratorio.

Il Dialogo 5+5 nel Mediterraneo Occidentale nasce nel dicembre 1990 a Roma. In occasione dell'incontro a Lisbona nel gennaio 2001, i Ministri degli esteri dei 5+5 paesi hanno rilevato nuovamente la necessità di affrontare in modo organizzato e coordinato le questioni migratorie a livello regionale. L'OIM sostiene processi regionali di consultazione su questioni legate alle migrazioni in America, Africa, Asia e Europa. (Inform)


Vai a: