* INFORM *

INFORM - N. 194 - 14 ottobre 2002

Settimana della lingua italiana. Il segretario generale della "Dante" Alessandro Masi ad Atene: "ritrovare le identità nazionali"

ATENE - Si è aperta ad Atene la seconda Settimana della lingua italiana alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia, Agostino Matis, e del Segretario Generale del Ministero della Pubblica Istruzione greco, Stella Piovolou, con un intervento del Segretario Generale della Società Dante Alighieri, Alessandro Masi, il quale ha portato ai presenti i saluti dell’Ambasciatore Bruno Bottai.

Promossa dal locale Istituto Italiano di Cultura, la Settimana dedicata alla lingua italiana è l’occasione per riunire nella capitale greca alcuni tra i maggiori studiosi del nostro idioma e, per la Società Dante Alighieri, di riconfermare l’impegno ed il sostegno in Grecia allo studio e alla diffusione della nostra lingua.

"Greco era De Chirico e greca era anche Maria Callas – ha affermato Alessandro Masi – che vivono nell’immaginario culturale italiano come protagonisti appartenenti alla nostra stagione più recente. E simili per la Grecia sono molti riferimenti dell’arte e della letteratura italiana. L’impegno comune delle due lingue e delle due culture dovrà portare ad un sempre crescente contatto tra i due popoli. L’unificazione europea che tra non molto vedrà Atene testimone dell’allargamento a 25 Paesi, avrà conseguenze importanti sulla lingua: gli idiomi passeranno a 21, o a 20 se Malta rinuncerà a parlare isolano a favore dell’inglese. In questa babele dei linguaggi sarà sempre più necessario ritrovare le identità nazionali per contribuire al successo di un’Europa unita". (Inform)


Vai a: