* INFORM *

INFORM - N. 194 - 14 ottobre 2002

Videoconferenza alla Farnesina per la "Seconda Settimana della lingua italiana nel mondo"

ROMA - Francesco Alberoni, Riccardo Cocciante, Vittorio Sermonti, il presidente dell’Accademia della Crusca Francesco Sabatini, studiosi americani e tunisini, una danzatrice cinese, un editore polacco, un attore francese e tanti altri a discutere in italiano della lingua di Dante. Accadrà al Ministero degli Esteri, giovedì 17 ottobre, in una videoconferenza che farà dialogare numerosi ospiti riuniti alla Farnesina con amici e cultori della lingua italiana sparsi per il mondo.

Alle 11 il Direttore generale per la promozione culturale, Francesco Aloisi, incontrerà la stampa insieme all’italianista Tullio De Mauro e alla scrittrice Dacia Maraini. I dibattiti della videoconferenza potranno essere seguiti in una sala appositamente attrezzata. Sono previsti anche alcuni collegamenti in diretta con trasmissioni televisive e radiofoniche.

Nella stessa giornata di giovedì 17 ottobre, in diverse fasce orarie, da Pechino a Varsavia, da Parigi a Lugano, da Tunisi a Los Angeles a Buenos Aires, i nostri Istituti di Cultura riuniranno personalità della cultura, dello spettacolo e del giornalismo per discutere con gli ospiti a Roma del ruolo dell’italiano nel mondo. In particolare, l’italiano sarà visto in relazione alle "arti della parola": cinema, teatro, letteratura, televisione e mezzi di comunicazione. Il conduttore televisivo Michele Mirabella modererà i lavori.

Con la videoconferenza vivrà il suo momento centrale la "Seconda settimana della lingua italiana nel mondo", che inizia oggi e che ha in programma oltre seicento manifestazioni nel mondo organizzate da Ambasciate, Consolati e Istituti di Cultura italiani con la regia della Farnesina, su impulso del Sottosegretario agli Esteri Mario Baccini. (Inform)


Vai a: