* INFORM *

INFORM - N. 184 - 1 otttobre 2002

Trentino e Baden Württemberg rafforzano la collaborazione in campo agricolo

TRENTO - Un prezioso confronto sugli interventi di sostegno all'agricoltura attuati dai rispettivi governi locali; e il rafforzamento della collaborazione interregionale in vista di una ridefinizione delle politiche agrarie comunitarie. Questo il senso della visita del ministro all'Agricoltura del Land del Baden Württemberg, Willi Stächele, a Trento per una serie di incontri.

Un programma intenso, che ha preso il via con l'incontro della delegazione tedesca, presso il Palazzo della Provincia Autonoma di Trento, con il presidente della Provincia Autonoma Lorenzo Dellai. L'occasione è servita per uno scambio di informazioni e di pareri, come si diceva, sulle rispettive politiche a sostegno dell'agricoltura, soprattutto in vista dei profondi cambiamenti annunciati a livello europeo, cambiamenti che si renderanno ancora più evidenti nei prossimi anni dopo l'entrata nell'Unione di alcuni Paesi dell'Est a forte vocazione agricola - come ad esempio la Polonia - e molto competitivi sui mercati internazionali.

"Vogliamo rafforzare la collaborazione già esistente" ha spiegato il ministro del Land tedesco "soprattutto nel campo della formazione e della ricerca". Stächele ha rilevato come le due realtà regionali presentino notevoli somiglianze, come ad esempio la presenza di strutture rurali piccole, per le quali vi è bisogno di pensare a politiche di sostegno particolari. Dal canto suo, Dellai ha annotato positivamente come anche il Baden Württemberg sia orientato verso una politica di "sviluppo rurale" globalmente inteso. Il presidente della Provincia ha poi ricordato come l'amicizia fra le due regioni abbia radici ormai molto solide: risalgono infatti a trent'anni fa esatti, nell'ambito di Arge Alp, i primi contatti, poi sfociati in una collaborazione bilaterale di grande respiro, favorita anche negli ultimi anni dal compianto Enzo Perlot, Ambasciatore italiano a Bonn.

Da molti anni ormai la Provincia autonoma di Trento collabora con il Land del Baden Württemberg all'interno di Arge Alp, la Comunità di lavoro delle Regioni dell'arco alpino sorta nel 1972. Insieme al Baden Württemberg, la Provincia autonoma di Trento ha organizzato, tra l'altro, i Forum interregionali italo-tedeschi , grandi occasioni di confronto a più livelli. Il primo Forum, grazie anche alla collaborazione dell'Ambasciata d'Italia, guidata allora dal compianto Enzo Perlot, si svolse a Riva del Garda nel 1998. In occasione del II° Forum, invece, organizzato a Stoccarda nel '99, il Trentino ha avuto modo di farsi conoscere al pubblico del capoluogo del Land nell' ambito della Festa delle regioni che ha avuto luogo nella principale piazza della città. La terza edizione venne ospitata dalla città di Ravenna, mentre il quarto appuntamento è previsto nuovamente nel Land Baden Württemberg nella primavera di quest'anno.

Fra il Trentino e il Baden Württemberg c'è anche una significativa intesa scientifica. Il Comitato italo-tedesco per la scienza, che è nato per promuovere i rapporti italo-tedeschi sul versante della scienza, della ricerca tecnologica e dell'industria, è sorto infatti nel 1998 grazie al sostegno dell'Ambasciata, ma con l'immediata adesione del Trentino e del Baden Württemberg. Al primo colloquio, nel 1998, nell'Abbazia di Banz, in Baviera, hanno partecipato i premi Nobel Rubbia e Huber. Il secondo colloquio, al quale ha preso parte tra gli altri Antonino Zichichi, si è svolto a Trento nel giugno 1999. In questa sede è stata avanzata la proposta di dar vita ad un Forum permanente fra Italia e Germania (con il Trentino e il Baden Württemberg come sedi permanenti), che dia periodicità annuale ai colloqui e sia aperto alla partecipazione di tutti gli atenei di Italia e Germania. Il terzo colloquio si è tenuto nel dicembre 2000 a Karlsruhe. Il quarto è previsto nuovamente in Trentino.

Importante è sottolineare i sempre più stretti rapporti fra le due realtà per quel che concerne l'Università, ed in particolare con l'Università di Karlsruhe: i due atenei lavorano infatti da tempo alla laurea italo-tedesca. Su questo argomento, come pure sul progetto di ateneo italo-tedesco, portato avanti con determinazione e con successo dall'Università di Trento, hanno avuto modo di confrontarsi a lungo Dellai e il Primo ministro del Baden Württemberg Teufel in occasione della visita a Stoccarda del presidente della Provincia di Trento. (Inform)


Vai a: