* INFORM *

INFORM - N. 179 - 25 settembre 2002

Delegazione dall’Uganda in visita alla Provincia di Trento. Discussi nuovi progetti di cooperazione

TRENTO - Una delegazione proveniente dall’Uganda e precisamente dalla regione del West Nile - composta dal presidente della provincia di Arua Richard Andama Ferua, dal sindaco di Arua Thabit Khalfan e dal segretario comunale Wereba Kiara Amos - ha incontrato il 25 settembre il presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai. La delegazione si trova in Trentino su invito del Comune di Trento e dell’associazione Acav (rappresentata durante l’incontro dal presidente Geremia Gios e da Carlo Bridi) e ha incontrato nei giorni scorsi, oltre alle autorità della Regione autonoma Trentino Alto Adige e dei numerosi enti locali che hanno in corso progetti di cooperazione allo sviluppo in Uganda, anche i responsabili dell’Itea, del gruppo "Amizi" di Bolzano, del Rotary club.

Tre i campi di intervento sui quali si è discusso: la gestione dei rifiuti, con la costruzione ad Arua di un nuovo inceneritore, e l’edilizia pubblica, in particolare per quanto concerne la costruzione di strutture di interesse collettivo - centri professionali, residenze per infermiere, strutture per disabili e portatori di handicap - e l’ampliamento del centro sanitario cittadino.

La delegazione - che aveva già avuto modo di conoscere il presidente Dellai quando fece visita alla città di Arua nella sua veste di sindaco di Trento - ha espresso inoltre il suo interesse nei confronti dell’esperienza delle cooperative trentine, e ha colto l’occasione per ringraziare tutti i trentini per i loro sforzi a fianco della popolazione in questa poverissima regione dell’Uganda, al confine con il Sudan e la Repubblica democratica del Congo (paesi a loro volta martoriati dalla guerra).

A sua volta Dellai ha ricordato come l’amicizia fra il Trentino e l’Uganda - anche tramite i numerosi progetti portati avanti dall’Acav - duri ormai da 15 anni, e ha assicurato la disponibilità delle istituzioni provinciali a portare avanti anche in futuro questo rapporto, anche con iniziative congiunte fra la provincia di Trento e quella di Bolzano. (Inform)


Vai a: