* INFORM *

INFORM - N. 179 - 25 settembre 2002

Il calendario di manifestazioni dell'Istituto di Cultura di Copenaghen

Un autunno all'insegna dell'arte, del cinema, della musica e della letteratura

COPENAGHEN - Nel prossimo trimestre l'Istituto di Cultura di Copenaghen, diretto da Sergio Scapin, promuoverà due variegate rassegne sul nuovo cinema italiano. Nelle sale cinematografiche "Gloria" e "Cinemateket" verranno infatti presentati ben 17 film diretti e realizzati, nel corso dell'ultimo biennio, da giovani e promettenti autori. La kermesse cinematografica si apre il 27 settembre con la proiezione al cinema Gloria del film "L'Ultimo Bacio" di Gabriele Muccino. La rassegna si concluderà il 10 ottobre con le "Le fate ignoranti" di Ferzan Ozpetek. Tra le 11 pellicole che verranno presentate segnaliamo Banchieri di Dio (Giuseppe Ferrara), Tutta la conoscenza del mondo (Eros Puglielli) e Luce dei miei occhi (Giuseppe Piccioni) - A partire dal 5 dicembre, nell'ambito della quarta edizione del Festival Nuovo Cinema italiano curato dall'organizzazione Made in Italy - verranno poi presentati, presso il Cinemateket di Copenaghen altri interessanti lungometraggi realizzati da giovano registi. Oltre al film "Arcipelaghi" di Giovanni Columbu, che sarà presente in sala insieme alla scrittrice Maria Giacobbe, verranno proiettate le opere dei registi Nina Di Majo (L'Inverno), Maurizio Sciarra (Alla Rivoluzione sulla Due Cavalli), Paolo Benvenuti (Costanza da Libbiano) , Emidio Greco (Il Consiglio d'Egitto), Gianluca Maria Tavarelli (Qui non è il Paradiso) e Edoardo Winspeare (Sangue Vivo).

Martedì 24 settembre, presso l'Istituto di Cultura, intanto ha avuto luogo la Conferenza in lingua danese del Prof. Jorgen Stender Clausen dal titolo "Georg Brandes e l'Italia", un momento di approfondimento sul grande scrittore e critico letterario danese vissuto a cavallo fra l'800 e il 900. Alcune delle opere di Georg Brandes - contenenti riflessioni sul nostro Paese e sull'Europa e la corrispondenza tenuta da Brandes con intellettuali, amici e familiari nel corso di un suo lungo soggiorno in Italia - sono state tradotte in italiano e raccolte in un libro dallo stesso Jorgen Stender Clausen. Un professore associato di lingue e letterature nordiche presso il dipartimento di linguistica dell'Università di Pisa che dirige la stesura della rivista "Studi Nordici". La conferenza servirà anche a promuovere il convegno internazionale dal titolo,"Georg Brandes e l'Europa". Un incontro, caratterizzato dalla presenza di numerosi esperti scandinavi, italiani e di altri paesi europei, che si terrà a Firenze, presso il "Gabinetto Viesseux", fra il 7 e il 9 novembre. Anche chi si troverà a Copenaghen potrà comunque seguire i lavori del convegno attraverso il servizio di videoconferenza, in lingua italiana ed inglese, che sarà allestito presso la "Sala della Regina" della Biblioteca Reale".

L'8 ottobre, presso l'Istituto di Cultura, avrà invece luogo la Conferenza della prof.ssa Anna Vari dal titolo "Italo Svevo, James Joyce e Trieste: un incontro risolutivo". Un approfondimento storico nel corso del quale la studiosa di lingua e letteratura inglese illustrerà i risultati della sua ricerca sull'importante incontro, avvenuto nel 1906, tra l'autore della "Coscienza di Zeno" ed il grande James Joyce. Attualmente la ricercatrice Anna Vari sta anche lavorando, in diretto collegamento con l'Università di Dublino e con il Prof. Kyrbird, ad un progetto dal titolo "La crisi del romanzo, la narrazione bloccata, la storia senza storia." Nel mese di novembre sarà inoltre organizzata dall'Istituto, in collaborazione con il Comitato della Dante di Malmö-Lund, la Conferenza del docente Giacomo Oreglia, noto studioso di lingua e letteratura e storia del teatro, sul sommo poeta Dante Alighieri.

Per quanto concerne gli appuntamenti musicali, nella serata di mercoledì 23 ottobre si terrà il concerto per pianoforte del Maestro Roberto Galletto, noto docente del Conservatorio di Roma e Presidente dell'Associazione Malatestiana per la Musica e l'Arte, che eseguirà musiche di Francesco Cilea, Giulio Ricordi, Mario Castelnuovo-Tedesco, Franco Margola, Claude Debussy, Giuseppe Piccioli, Isaac Albéniz, Enrique Granados, Ernesto Lecuona, Hèctor Villa-Lobos e Astor Piazzolla.

Nelle serata del 21 ottobre si svolgerà inoltre la manifestazione "Lux Europae". Uno spettacolo di luci ed effetti speciali - sponsorizzato dal nostro Istituto di Cultura - che festeggerà la Presidenza europea della Danimarca e che verrà arricchito dalla partecipazione dell'artista italiano Gabriele Amadori.

Nell'ambito della Seconda Settimana della Lingua italiana nel mondo verranno poi organizzate dalla "Fondazione Corriere della Sera", tra l'8 ed il 9 novembre, due specifiche mostre sugli "elzeviri" - gli articoli di terza pagina dedicati ad importanti tematiche artistiche e letterarie - e sul grande giornalista recentemente scomparso, Indro Montanelli. In questo contesto, presso l'Università di Copenaghen e nell'ambito di un seminario di studi per i docenti di italiano, avrà luogo una Conferenza del Prof. Raffaele Simone. Da segnalare infine l'innovativa idea di creare uno spazio culturale dedicato ai bambini: un’associazione denominata "L'Italia dei Piccoli" organizzerà quattro o cinque appuntamenti all'anno con letture di fiabe, manifestazioni teatrali e canore. Con questa iniziativa - le manifestazioni avranno il pieno sostegno dell'Istituto di Cultura - si favorirà sia lo sviluppo di importanti relazioni sociali tra bambini italiani, sia la diffusione della lingua e dei valori culturali del nostro Paese fra le nuove generazioni degli italiani in Danimarca. Per ulteriori informazioni su questo evento e sulle altre manifestazioni del programma autunnale i navigatori della rete potranno comunque consultare la pagina web dell'Istituto Italiano di Cultura www.iic.dk. (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: