* INFORM *

INFORM - N. 175 - 19 settembre 2002

Associazionismo e Intercultura

Un convegno a Padova sugli apporti degli enti privati regionali e provinciali nei territori d’accoglienza

PADOVA - Sabato 28 settembre, dalle ore 9 alle 13, avrà luogo a Padova, nella sala riunioni Chiostro della Magnolia presso la Basilica del Santo, un interessante convegno sul ruolo oggi delle associazioni private, provinciali e regionali. L’incontro è organizzato da due attive associazioni di Padova: il Sodalizio Abruzzese Molisano, il Circolo Culturale Sardo "Eleonora d’Arborea", e l’edizione del "Messaggero di sant’Antonio" per l’estero, ma ha avuto l’adesione di 20 associazioni, federazioni, enti operanti nel Nord Est e in altre regioni d’Italia. Scopo del convegno è di promuovere scambi di esperienze e nuove proposte affinché le identità e la cultura d’origine, di cui queste associazioni sono espressione, possano interagire fra loro, arricchire la comunità, con rispetto dei valori e delle reciproche tradizioni.

Dopo la presentazione del convegno da parte del dr. Armando Traini, presidente del Sodalizio Abruzzese Molisano e la prolusione del prof. Giuliano Pisani, assessore alla Cultura del Comune di Padova, il prof. Sabino Acquaviva, sociologo alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università patavina, svolgerà uno dei temi base del convegno: Intercultura e mondializzazione: come salvaguardare l’identità locale e nazionale. Seguirà la relazione del dr. Franco Narducci, di Zurigo e Segretario Generale del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, che si soffermerà su un problema quanto mai attuale: L’esperienza migratoria come modello d’intercultura. Nella seconda parte del convegno sono in programma due tavole rotonde. La prima svilupperà il tema: Problemi e prospettive dell’associazionismo in Italia e nel mondo di fronte al cambio generazionale e alla "nuove famiglie", con interventi dell’ing. Gianvittorio Masala, del dr. Gianni Tosini, del dr. Adriano Ciccotosto, della dr. Serafina Mascia, presidente del Circolo Culturale Sardo di Padova, del dr. Telemaco Bundone, di Monaco. Moderatore sarà il vicedirettore de Il Gazzettino, Edoardo Pittalis.

All’interrogativo Come rispondono le Regioni e i Comuni alle attese delle associazioni? – tema della seconda tavola rotonda - presenteranno programmi e iniziative di alcune regioni: l’avv.Giuseppe Tagliente, presidente Consiglio regionale dell’Abruzzo; due assessori regionali alla Politiche sociali: il dr. Antonio De Poli per il Veneto e il dr. Tonino Di Saverio per l’Abruzzo; due dirigenti regionali: il dr. Attilio Dedoni della Sardegna e il dr. Marcello Verderosa dell’Abruzzo. Dopo il dibattito, concluderà il convegno il presidente della Regione Abruzzo, on. Giovanni Pace. Ai membri e amici del mondo associazionistico e musicale, grazie al sostegno della Regione Abruzzo, nella stessa sede del convegno è offerto, con inizio alle ore 18.30, un concerto di musica da camera con la partecipazione dell’ Ensemble Benedetto Marcello di Teramo, formato da Gianfranco Lupidii, violino; Liliana De Dominicis, violino; Alessandro Culiani, violoncello; Ettore Maria Del Romano, clavicembalo; Mariangela Di Giamberardino, soprano. In programma musiche di Mascitti, Vivaldi, Ceruti. Albinoni, Sammartini e Pergolesi.

Per ulteriori informazioni: Armando Traini, presidente Sodalizio Abruzzese-Molisano (tel.049.611428-049.714351); Sarafina Mascia, presidente Circolo Culturale Sardo (049.8724425), p.Luciano Segafreddo, Messaggero di sant’Antonio-edizione italiana per l’estero( 049.8225932; 358.7072280). (Inform)


Vai a: