* INFORM *

INFORM - N. 173 - 17 settembre 2002

A Bruges Festival internazionale di poesia

Presentato il programma di "Genova 2004" capitale europea della cultura

BRUXELLES - Dal 25 al 29 settembre si svolgerà a Bruges/Brugge, "Capitale europea della Cultura 2002", il Festival Internazionale di Poesia "BruggePoésie 2002", organizzato congiuntamente dalla Provincia delle Fiandre Occidentali, dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e dalla Città di Genova. Nella città-perla delle Fiandre giungeranno a fine settembre più di quaranta poeti provenienti non solo dai Paesi dell’Europa, ma anche dal Mediterraneo e dalle Americhe, per confrontarsi e per animare questa manifestazione culturale diretta dallo scrittore e poeta genovese Claudio Pozzani. In occasione della presentazione al pubblico di questo evento, sono state precisate le linee direttrici del progetto "Genova 2004", anno in cui la città italiana, patria di Cristoforo Colombo, di Nicolò Paganini e di Renzo Piano sarà a sua volta Capitale europea della Cultura.

Sira Miori, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, dopo aver illustrato la partecipazione italiana al Festival Internazionale di Poesia, ha messo in risalto la creazione di questo "ponte ideale" tra Genova e Bruges, antiche città marinare di grande e ricca tradizione mercantile e culturale.Ha quindi illustrato l'iniziativa comunitaria delle "capitali europee della Cultura" che si propone essenzialmente di valorizzare la comune matrice culturale e, nello stesso tempo, le diversità delle espressioni culturali delle città europee, al fine di migliorare la conoscenza reciproca dei cittadini dei Paesi dell'Unione, per il raggiungimento dell'integrazione europea, nel rispetto del diritto alla diversità di lingua e di cultura di ogni popolo e di ogni cittadino.

Anna Castellano, assessore alla promozione della Città di Genova e responsabile dell'organizzazione di "Genova 2004", ha tracciato le linee principali delle iniziative previste per questo evento.Alla base dell'impostazione genovese è stato scelto un "tema guida", il viaggio, inteso sia in senso proprio che metaforico: l'innovazione, il divenire, l'altrove. La Città di Genova e la sua regione, sono state presentate ad un folto pubblico europeo, con un interessante documentario, commentato a viva voce della stessa Anna Castellano, che ha spiegato la programmazione degli eventi previsti per il 2004, strutturata intorno a tre "filoni" principali, metaforicamente definiti "stagioni".

La "stagione rossa" - che si richiama al concetto di "Superba", com'era chiamata l'antica Repubblica marinara genovese - è legata allo splendore del passato, espresso attraverso un patrimonio artistico e architettonico di assoluto valore che evidenzia la storia, l'arte e le grandi realizzazioni del passato. L'evento-cardine è costituito dalla mostra "L'età di Rubens a Genova ", programmata per la primavera del 2004 a Palazzo Ducale.

La "stagione blu" - che si richiama al concetto di "mare", elemento integrante della vita e della storia della città ligure - è legata al livello di eccellenza raggiunto dalla città di Genova nel campo della tecnica, dell'industria, della ricerca, dell'artigianato, con particolare attenzione alla cantieristica e al tema della navigazione. E' collegata al nuovo Museo del Mare in Darsena ed evidenzia il "saper fare" e il "saper realizzare". L'evento principale è costituito dalla mostra "I Transatlantici", programmata per l'estate 2004, che si svolgerà in diversi luoghi della città, con lo scopo di rappresentare la parte "artistica", "industriale" e "sociale" di oggi, ma anche di ieri, legata ad un passato che ha visto Genova grande porto di emigrazione.

La stagione "gialla" - che si richiama alla visione della città di oggi - ruota attorno al concetto di "civis" ed è legata alle realizzazioni contemporanee della città nel campo dell'architettura, dell'urbanistica, della viabilità, delle relazioni sociali, della qualità della vita. L'evento centrale è costituito dal "Congresso delle Città Educative", programmato per il novembre 2004. Molte altre iniziative culturali, scientifiche, educative ed accademiche faranno da corollario a quelle appena presentate, che renderanno il 2004 genovese particolarmente interessante.

Nell’attesa e su impulso dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles saranno comunque realizzate, in Belgio, nel corso del 2003, altre manifestazioni culturali e promozionali, che vedranno il coinvolgimento di istituzioni del capoluogo ligure, della "gemella" Bruges e della capitale Bruxelles. (Inform)


Vai a: