* INFORM *

INFORM - N. 171 - 14 settembre 2002

A Trento una delegazione dello Stato brasiliano di Santa Catarina

TRENTO - Cordiale incontro il 13 settembre, presso il Palazzo della Provincia Autonoma di Trento, fra il presidente Lorenzo Dellai, l’assessore all’Emigrazione Sergio Muraro e la delegazione proveniente dallo Stato brasiliano di Santa Catarina, da alcuni giorni in Trentino per studiare con la Provincia una serie di iniziative di cooperazione e di interscambio, in particolare nel settore dell’agricoltura.

A questo scopo sarà rinnovato il Protocollo d’intesa che era stato siglato nel 1997, in modo da gettare le basi per ulteriori attività comuni. La delegazione di Santa Caterina, che è composta da funzionari del Governo di quello Stato brasiliano, da tecnici specializzati in campo agricolo e dal Rettore dell’Università federale di Florianopolis, Rodolfo Joaquin Pinto Da Luz, ha giudicato molto positivamente l’intenso lavoro svolto con i tecnici e i funzionari provinciali, soprattutto con l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige. Tutto questo confluirà in nuovo testo di intesa, che sarà vagliato nelle prossime settimane dai rispettivi Governi locali e siglato ufficialmente entro la fine dell’anno.

Al presidente Dellai e all’assessore Muraro è stato comunicato anche l’esito, lusinghiero, della sperimentazione prevista nel primo testo dell’accordo e relativa alla produzione di barbatelle certificate, la prima coltivazione del genere in tutto il Brasile. La sperimentazione ha avuto un tale successo che sarà estesa presto anche a un altro Stato brasiliano, il Rio Grande do Sud, dove anche è forte fra l’altro la presenza di emigrati trentini.

Proprio alla presenza di emigrati o discendenti trentini si è riferito il presidente della Provincia di Trento nel salutare i suoi ospiti, ed ha ribadito anche per questo motivo il grande interesse del governo locale a proseguire nella collaborazione con Santa Catarina, ampliando il testo dell’accordo attuale anche ad iniziative culturali (scambi di studenti, di ricercatori o di insegnanti) ed economiche, (incentivi ai rapporti fra imprenditori). (Inform)


Vai a: