* INFORM *

INFORM - N. 171 - 14 settembre 2002

Nuovi Ambasciatori d’Italia in Bolivia e Zambia

ROMA - La Farnesina ha reso note, a seguito dei gradimenti dei Governi interessati, le nomine recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri dei nuovi Ambasciatori d’Italia in Bolivia e Zambia.

Maurizio ZANINI Ambasciatore d’Italia a La Paz

Nato a Roma il 13 luglio 1949, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1972 ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale degli Affari Politici, dal 1976 al 1979 è Secondo Segretario commerciale a Guatemala e, dal 1979 al 1981, Primo Segretario a Bonn. Rientrato al Ministero, dal 1981 al 1985 è al Cerimoniale Diplomatico della Repubblica e, successivamente, alla Direzione Generale degli Affari Politici.

Dal 1985 al 1992 è prima Consigliere commerciale a Tripoli e, poi, Console Generale ad Amburgo. Nel 1990 è nominato Consigliere d’Ambasciata. Rientrato a Roma, dal 1992 al 1995 è alla Direzione Generale degli Affari Economici. Dal 1995 al 1999 è Consigliere sociale a Washington.

Dal 1999 è alla Direzione Generale degli Affari Economici e, dal gennaio 2000, a seguito della riforma del Ministero degli Affari Esteri, è alle dirette dipendenze del Direttore Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale. (Inform)

Tullio GUMA Ambasciatore d’Italia a Lusaka

Nato a Napoli il 10 novembre 1949, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Napoli nel 1970 ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale per la Cooperazione Culturale, Scientifica e Tecnica, dal 1976 al 1984 è Secondo e poi Primo Segretario commerciale a Lagos e, successivamente, Console a Tolosa. Rientrato al Ministero, dal 1984 al 1987 è alla Direzione Generale per le Relazioni Culturali.

Dal 1987 al 1995 è Consigliere sociale a Ottawa e, poi, Consigliere a Copenaghen. Nel 1992 è nominato Consigliere d’Ambasciata. Rientrato in Italia, tra il 1995 e il 1999 è prima alla Direzione Generale degli Affari Economici e poi alla Direzione Generale per l’Emigrazione e gli Affari Sociali. Dal 1999 è Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’ONU in New York. (Inform)


Vai a: