* INFORM *

INFORM - N. 169 - 11 settembre 2002

Istituto italiano di Cultura di Bruxelles, programma delle manifestazioni

Il 21 Settembre XII Festival Internazionale della Canzone Italiana

BRUXELLES - - L'Istituto italiano di Cultura di Bruxelles presenta in questo mese numerose manifestazioni artistiche, musicali e letterarie. Un ricco calendario che comprende anche spettacoli teatrali - venerdì 13 settembre presso il Centre Culturel J. Franck di Bruxelles la rappresentazione di teatro gestuale "Brocoli Bleu" con Blenda Giacco e Natacha Romanovsky - e che è caratterizzato dal consueto appuntamento con il cinema italiano. Martedì 17 settembre alle ore 20.00 verrà infatti proiettato, presso il teatro dell'Istituto di Cultura, "Il Postino" di Michael Radford, il film del 1994 famoso per le interpretazioni di Massimo Troisi, Philippe Noiret e Maria Grazia Cucinotta. Giovedì 19 sarà invece presentato il film "L'uomo in più'" di Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Andrea Renzi, Nello Mascia e Ninnì Bruschetta. Nell'ambito del progetto "Pensare l'Europa" si terrà inoltre dal 19 al 20 settembre, presso la sede del Goethe Institut di Bruxelles, la seconda conferenza sul tema "L'Islam en Europe: Intégration? Diversité? Ou...?". Un incontro di estrema attualità che sarà arricchito dalla partecipazione del Direttore di Ricerca presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Liegi Marco Martiniello.

Sabato 21 avrà invece luogo, nelle sale del Centro Culturale di Auderghem, il XII Festival Internazionale della Canzone Italiana. Una serata all'insegna del bel canto, organizzata dall'A.C.I.E.M. con il patrocinio dell'Istituto Italiano di Cultura, che sarà presentata da Daniele Piombi e Fabrizio Gatta e che verrà caratterizzata dalla partecipazione straordinaria di Nilla Pizzi. Sempre per quanto concerne la musica di qualità il 22 settembre Teodoro Anzelotti eseguirà con la sua fisarmonica - la rappresentazione si terrà nell'ambito del "Festival musical du Brabant Wallon" - brani scelti di Luciano Berio, Natalia Gaviola e Domenico Scarlatti.

Mercoledì 25 settembre, presso Goethe Institut di Bruxelles, verranno invece interpretate da quattro attori europei - Uta Wagner (Vienna), Claudio Calafiore (Modena), Julien Roy (Bruxelles), Chris Lomme (Brussel) - interessanti letture sceniche tratte dalle opere del poeta Hermann Hesse. Il giorno seguente, presso la biblioteca dell'Istituto di Cultura, l'attore Claudio Calafiore si cimenterà in una performance di "teatro letterario" dal titolo "Autostorie". Una rappresentazione che - attraverso testi di Trilussa, Marinetti, D'Annunzio, Guareschi, Sciascia , Bevilacqua e Vergani - racconterà l'immagine letteraria dell'automobile nella cultura italiana del 900.

Dal 21 al 29 settembre si terrà inoltre la "Settimana italiana de Silly". Un omaggio alla Toscana - il progetto ha ottenuto il sostegno del Ministro Presidente della Communauté Française Wallonie-Bruxelles, Hervé Hasquin - che verrà caratterizzato dall'inaugurazione della mostra dedicata a Italo Bolano "Essere Isola/Etre Ile" (l'esposizione potrà essere visitata gratuitamente il 22 settembre dalle 11 alle 13), dalla Conferenza intitolata "San Miniato: una perla della Toscana" e dai concerti per pianoforte, flauto e fisarmonica dei musicisti Roberto Giordano, Cristina Bini e Fabrizio Gronchi. Nel corso della settimana - anche le scuole, la biblioteca ed i ristoranti della cittadina belga promuoveranno l'immagine della regione italiana - si terrà inoltre, alla Silly Maison Communale, la conferenza sul tema: "La Toscana: una regione dai mille volti". La lunga kermesse si concluderà domenica 29 con l'esecuzione di canti e balli folkloristici italiani.

Un altro significativo appuntamento dell'ultima settimana di settembre sarà il "Festival BruggePoésie 2002" . Un evento - realizzato dalla Provincia delle Fiandre Occidentali in collaborazione con il Comune di Genova, il Conseil Général du Département du Nord e l'Istituto Italiano di Cultura in Bruxelles - che si aprirà il 25 con la lettura di poesie ed il concerto di Lieder eseguito dal mezzosoprano Susanne Kellinge e dal pianista italiano Stellario Fagone. Il giorno seguente ci sarà poi l'atteso incontro, denominato " Poésies croisées", del pubblico con i poeti, i traduttori ed i critici letterari partecipanti al Festival (Roberto Mussapi, Donatella Bisutti, Franco Buffoni e Claudio Pozzani).

La manifestazione - dopo alcuni giorni interamente dedicati alla lettura delle liriche di poeti italiani, francesi, inglesi, israeliani e portoghesi - si concluderà il 29 settembre al teatro di Bruges con il "concerto di poesia" eseguito dall'italiana Claudia Pastorino. In questo contesto un'installazione - ideata da Claudio Pozzani e Paolo Podestà e realizzata dalla società di sistemi interattivi Saundcage - permetterà inoltre di ascoltare le voci originali di alcuni tra i più importanti poeti del Novecento (Apollinaire, Ungaretti, Montale, Valéry, Martinetti e Pound). (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: