* INFORM *

INFORM - N. 168 - 10 settembre 2002

Tremaglia: "Nell’anniversario dell’11 settembre non abbassare la guardia contro il terrorismo"

Il Premio per gli Italiani nel Mondo al Capo dei Vigili del fuoco Daniel Nigro e all’ex Sindaco di New York Rudolph Giuliani

ROMA – "Cade l’anniversario dell’11 settembre. Ricordiamo a noi stessi i terribili momenti di quanto è accaduto, e il nostro viaggio a New York. Allora - ha dichiarato il Ministro per gli Italiani nel Mondo Mirko Tremaglia - noi ci recammo nella cattedrale di San Patrizio per ricordare tutti i caduti italiani e di tutti gli altri Stati che erano stati ammazzati dalla barbarie terroristica. Portammo il messaggio del Capo dello Stato e chiedemmo al mondo il più grande riconoscimento per l’eroismo dei Vigili del Fuoco di New York: il Premio Nobel per la Pace".

Tremaglia ha poi rilevato che il giorno 12 settembre su Rai Uno, e il giorno 13 su Rai International, viene trasmessa la cronaca della manifestazione che si è svolta la sera del 6 settembre al Vittoriano per la consegna del Premio per gli Italiani nel Mondo, giunto alla seconda edizione. "Un Premio di altissimo significato morale voluto dalla nostra coscienza, conferito proprio al Capo dei Vigili del Fuoco, Daniel Nigro. A premiarlo, sull’Altare della Patria, il Presidente del Consiglio. Un altro Premio è stato assegnato all’ex Sindaco di New York, Rudolph Giuliani, che si sente ancora oggi orgoglioso del suo nome italiano".

"Due esempi - ha concluso Tremaglia - che ancora una volta ci fanno sentire orgogliosi degli italiani nel mondo che hanno onorato l’Italia al servizio dell’umanità e della civiltà. Questo significa continuare la lotta e una implacabile guerra contro la barbarie del terrorismo. Rinnovo la mia profonda solidarietà all’Ambasciatore americano a Roma, Sembler". (Inform)


Vai a: