* INFORM *

INFORM - N. 161 - 2 settembre 2002

Carlo Consiglio (CGIE): una petizione per assicurare agli italiani all’estero la trasmissione TV delle partite di calcio

TORONTO - Il consigliere del CGIE Carlo Consiglio si è fatto promotore di una iniziativa per andare incontro alle esigenze ed alla necessità degli italiani residenti soprattutto nei paesi extra europei, in relazione alla trasmissione delle partite di calcio giocate dalle squadre italiane ed in genere delle partite delle competizioni calcistiche nazionali ed internazionali.

In particolare Carlo Consiglio, partendo dal presupposto che i diritti per le partite di calcio potrebbero non essere acquisiti dalla RAI, e quindi non trasmettibili da parte di RAI International, si interroga se non sia il caso di affrontare la questione in modo differenziato tra le trasmissioni per gli italiani residenti in Italia e quelle per gli italiani residenti all'estero.

Pertanto l'avv. Consiglio ha indirizzato una petizione al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e al Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, per la quale ha promosso l'adesione dei connazionali residenti in Canada. In sostanza Consiglio chiede che la questione dei diritti televisivi per la trasmissione delle partite di calcio sia vista sotto l'ottica degli italiani residenti all'estero consentendo così a RAI International di poterle trasmettere.

Il consigliere Consiglio sollecita, pertanto, un intervento del Presidente del Consiglio e del Ministro per gli Italiani nel mondo perché favoriscano un accordo in tal senso. (Inform)


Vai a: