* INFORM *

INFORM - N. 161 - 2 settembre 2002

Assegnato lo scettro di "Miss Italia nel Mondo 2002"

Dopo una serrata selezione vince la bellezza e la simpatia della italo-colombiana Catalina Acosta

SALSOMAGGIORE Quaranta finaliste, trentanove Paesi, seimila concorrenti, centocinquanta selezioni internazionali, tre ore di diretta televisiva. Sono questi in sintesi i numeri del concorso "Miss Italia nel Mondo 2002". L'edizione di quest'anno è stata vinta dalla giovane italo-colombiana Catalina Acosta che ha ricevuto dal presidente della giuria Lino Banfi lo scettro della bellezza italiana nel mondo. Il concorso, giunto al dodicesimo anno, si svolto come consuetudine presso lo Studio Palasasch di Salsomaggiore. La vincitrice della gara - una simpatica miss di origini laziali scelta dalla giuria tecnica e dai telespettatori a casa - al momento dell'incoronazione ha dichiarato la propria soddisfazione per il risultato conseguito e si è detta felice di poter rappresentare la bellezza italiana nel mondo. Catalina Acosta, nonostante la concitazione del momento, ha inoltre ricordato la difficile situazione della Colombia. La piazza d'onore è stata conquistata da Monique Von Lanthen, una bella ragazza italo-svizzera dai capelli corti che ha colpito l'immaginario collettivo della giuria, ma che alla fine, anche a causa della scarsa conoscenza della lingua italiana, ha dovuto cedere il passo all'esuberante colombiana.

La lunga maratona televisiva - alla vincitrice del concorso gli sponsor della manifestazione hanno offerto ricchi premi ed un contratto di lavoro - si è aperta con una prima passerella delle ragazze che hanno sfilato nei costumi caratteristici della loro terra d'accoglienza. Dopo la presentazione di alcune scene coreografiche dedicate a personaggi femminili della letteratura, del fumetto e della storia - Barbie, Valentina, Madame Pompadour, Cleopatra, Esmeralda, Eva, Salomé - le quaranta finaliste della serata sono state scortate sul palco di Salsomaggiore dai Bersaglieri della Brigata Garibaldi e, tra una passerella e l'altra, hanno cercato di rispondere nel migliore dei modi ai semplici quesiti che, a più riprese, sono stati illustrati dal conduttore della trasmissione Carlo Conti. Superate le prime selezioni, le concorrenti si sono inoltre confrontate direttamente con i rappresentanti della giuria - formata da noti attori della fiction televisiva - con i quali hanno dato vita ad una simpatica prova di recitazione.

Ma al di là dei giochi musicali e delle improvvisazioni la serata, organizzata da Enzo e Patrizia Mirigliani, è stata caratterizzata dalla costante presenza di Lino Banfi - l'attore ha letto una lirica sull'italianità - e dalla partecipazione dell'emergente gruppo musicale "Las Ketchup". Allo spettacolo ha preso parte anche Fabrizio Gadda, il noto volto di Rai International che ha annunciato un ulteriore salto di qualità del programma televisivo "La grande Giostra del Goal". Una trasmissione molto amata dai nostri connazionali nel mondo che nel palinsesto di quest'anno raddoppierà i tempi di programmazione. A partire dalla prossima stagione televisiva gli italiani all'estero potranno infatti ammirare le prodezze balistiche del calcio italiano di serie A e B sia il sabato che la domenica.

La serata si è infine conclusa con la pacifica invasione delle cento ragazze che, sotto l'attenta ed esperta guida di Fabrizio Frizzi, si contenderanno a Salsomaggiore, dal 5 al 9 settembre, l'ambita corona di Miss Italia 2002. (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: