* INFORM *

INFORM - N. 159 - 9 agosto 2002

L’Assessore veneto Zanon a Marcinelle: "Il luogo della tragedia divenga meta delle gite scolastiche dei ragazzi italiani"

VENEZIA - "Marcinelle diventi una meta delle gite scolastiche delle scuole venete e italiane. Questa località diventi un luogo della memoria e un monito costante affinchè nel lavoro sia considerato innanzitutto il valore della persona umana, la lotta contro lo sfruttamento dei lavoratori e contro le nuove schiavitù".

Lo ha detto l’8 agosto a Marcinelle l'Assessore veneto ai flussi migratori Raffaele Zanon che è intervenuto, asssieme al Ministro Tremaglia alla cerimonia di commemorazione della sciagura mineraria avvenuta nel 1956. Zanon ha ricordato le ingiustizie sociali e lo sfruttamento patito dai nostri lavoratori emigrati nel Belgio del dopoguerra, che venivano avviati ad un lavoro pericolosissimo e tossico senza preparazione alcuna e alloggiati il più delle volte in strutture fatiscenti.

La cerimonia si è svolta in parte all'interno della miniera di Bois di Cazier, luogo del disastro, riaperto al pubblico proprio quest'anno e che diventerà un museo che conterrà diversi spazi espositivi per svolgervi attività di memoria e attività sociali e culturali.

Al Borgomastro di Marcinelle è stata consegnata la campana "Maria Mater Orfanorum" che riporta i simboli di tutte le regioni italiane, collocata nella miniera, memento offerto dalle Regioni italiane su iniziativa della Federazione Nazionale dei Maestri del Lavoro d'Italia. (Avn/Inform)


Vai a: