* INFORM *

INFORM - N. 148 - 24 luglio 2002

Tremaglia a pranzo con i cardinali Ruini e Ambrozic: "Siamo un popolo anche di grandi predicatori"

TORONTO – Prima di partecipare alla manifestazione "Italyani"al Molson Amphitheatre con i ragazzi italocanadesi e i "papaboys" venuti dall’Italia per la Giornata Mondiale della Gioventù - atto conclusiva del suo viaggio in Canada - Mirko Tremaglia a Toronto ha incontrato a pranzo diversi esponenti del mondo ecclesiastico - in particolare i cardinali Camillo Ruini, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e Aloysius Ambrozic, Arcivescovo di Toronto -, autorità cittadine e rappresentanti della comunità italiana; tra essi il Console generale Francesco Scarlata, il capo delle Giubbe Rosse dell’Ontario Benito Soave e il capo della polizia di Toronto Julian Fantino.

Tremaglia, dopo aver letto il messaggio che in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù il Prsidente Ciampi ha inviato a Giovanni Paolo II, ha definito la Giornata "un fatto straordinario, pieno di emozioni, che entra nel mio animo e non dimenticherò mai". "Sono il ministro dei sessanta milioni di italiani nel mondo - ha aggiunto -, gente che ha sofferto ma che ha vinto a distanza, un popolo anche di grandi predicatori".

Citando don Elia Ferro, responsabile per gli italiani all’estero della Migrantes, ha ricordato che "al mondo ci sono oltre 350 missionari che prestano la loro opera pastorale per gli italiani emigrati, gente stupenda, meravigliosa… Oggi celebriamo la Giornata della Gioventù perché occorrre tanto spirito giovane per rinsaldare il nostro popolo. Ho avuto la fortuna di incontrare il Papa a Castelgandolfo e gli ho parlato di questo viaggio e dei giovani". Il pranzo si è concluso con uno scambio di doni. (Inform)


Vai a: