* INFORM *

INFORM - N. 142 - 17 luglio 2002

L’Atas, Associazione Trentina Accoglienza Stranieri, sulla legge Bossi-Fini

TRENTO – L’ATAS condivide il giudizio negativo sugli aspetti della legge Bossi-Fini che mettono in condizioni di ulteriore sofferenza gli immigrati, che vengono visti solo come mani da lavoro e potenziali delinquenti ai quali si deve negare qualunque diritto di cittadinanza come persone.

ATAS onlus peraltro è un’associazione di accoglienza e di sostegno all’integrazione sociale e si attiverà per attenuare le conseguenze negative della legge, collaborando con gli enti pubblici e il privato sociale, per aiutare il legislatore ad apportare modifiche che vadano nella direzione del rispetto dell’immigrato anche come persona portatrice di altre culture e di umanità. (Inform)


Vai a: