* INFORM *

INFORM - N. 142 - 17 luglio 2002

Bellunesi nel Mondo: A Sedico la prima "Giornata provinciale del ricordo"

BELLUNO - Nella sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo ha avuto luogo un incontro tra i dirigenti dell’ABM, il Presidente Gioachino Bratti e il Direttore Patrizio De Martin, e l’Amministrazione Comunale di Sedico, con il Sindaco Sergio De Cian e il consigliere delegato alle migrazioni Enrico De Salvador. Tema della riunione: la definizione delle finalità e del programma con cui le due istituzioni, insieme all’Amministrazione Provinciale di Belluno, intendono celebrare il prossimo 31 agosto,a Sedico, la prima "Giornata provinciale del ricordo", in memoria degli emigranti caduti sul lavoro in Italia e all’estero. La Giornata, che nei programmi degli ideatori intende avere in futuro carattere itinerante nei vari Comuni della Provincia, vuol ricordare all’opinione pubblica bellunese, perché si radichi nella coscienza collettiva, il grande tributo di sangue che l’emigrazione bellunese ha versato in tutto il mondo attraverso le decine e decine di nostri concittadini che hanno perso la vita in incidenti di lavoro. Ricordiamo in particolare Mattmark, la località della Svizzera, in cui, il 30 agosto 1965, persero la vita 88 italiani, tra cui 17 bellunesi, dei quali tre, appunto di Sedico. E non possiamo dimenticare i tanti morti in miniera (così a Martinelle, Belgio, 8 agosto 1956: tra le 261 vittime, 138 italiani, tra cui un bellunese) e, a proposito di miniera, sarebbero da comprendere tra i caduti per lavoro quanti hanno perso la vita a seguito della silicosi. Morti molto spesso dimenticati troppo in fretta; grande tributo di sangue e di sofferenza che la nostra Provincia ha pagato per aver in cambio le risorse che hanno contribuito a quello sviluppo di cui oggi tutti godiamo.

La manifestazione di Sedico vuol ricordare tutto questo. Il programma, definitivo per il momento solo in linea di massima, comprende l’omaggio al monumento ai caduti, la S. Messa in suffragio delle Vittine, commemorazione della ricorrenza e testimonianze di emigranti in Municipio. E’ prevista una larga partecipazione di tutto il mondo dell’emigrazione e degli amministratori locali. (Inform)


Vai a: