* INFORM *

INFORM - N. 136 - 9 luglio 2002

Seggi vacanti - Tremaglia a colloquio con Pannella

"Se non si accolgono le richieste di Pannella occorre far votare subito gli italiani all’estero in attuazione della Costituzione"

ROMA - "Su mia richiesta ho avuto un lungo colloquio con Marco Pannella al quale ho dato non solo la mia solidarietà 'parolaia', ma una considerazione di stima particolare per chi fa battaglie durissime pagando di persona". Lo ha detto il Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia dopo aver incontrato il leader radicale sulla questione dei seggi vacanti in Parlamento.

"Abbiamo riscontrato che in tal senso, lui ed io, abbiamo fatto battaglie impossibili come quella, per quanto mi riguarda, del voto per gli italiani all’estero con esito finale positivo, e con questo spirito ho augurato successo alla sua persona.

"Nel merito di questo incontro – ha proseguito Tremaglia - ho sottolineato a Pannella che è giusto pretendere dal Parlamento la soluzione, una soluzione come egli chiede. Ho ripetuto che ove non vi fosse alcuna determinazione della Camera dei Deputati e non si arrivasse comunque ad assicurare il plenum di 630 deputati, a quel punto apparirebbe gravissimo il vuoto costituzionale che determina un deficit costituzionale. Per riparare a questo evento così grave che rende persino illegittimo il quadro legislativo, ho detto a Pannella che io proporrò l’attuazione della Costituzione. Ricordo infatti che la legge 20 dicembre 2001 sul voto agli italiani all’estero, approvata in via definitiva dal Parlamento, è di attuazione delle norme della Costituzione, cioè degli articoli 48 e 56. Ciò vuol dire che noi chiediamo, di contro al deficit costituzionale, l’attuazione della Costituzione e quindi le votazioni immediate per far eleggere i 12 deputati italiani residenti all’estero come, appunto, previsto dalla nostra Carta Costituzionale. Solo così potrà essere colmata la grave carenza denunciata da Pannella.

"Attendiamo quindi – ha concluso Tremaglia - gli sviluppi di questi giorni secondo la giusta richiesta di Pannella per proporre formalmente all’attenzione del Presidente della Camera la nostra proposta". (Inform)


Vai a: