* INFORM *

INFORM - N. 134 - 7 luglio 2002

Tremaglia riceve 47 sindaci brasiliani di origine italiana. Apprezzamento per le iniziative a favore della diffusione della lingua italiana

ROMA - Il Ministro per gli italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, ha ricevuto 47 sindaci di origine italiana dello Stato di Rio Grande do Sul che amministrano città a maggioranza assoluta di discendenti di italiani, molte delle quali fondate dai nostri stessi emigrati, come Nova Padua (Nuova Padova), Nova Roma, Sao Marco, Monte Belo.

Dopo aver stretto la mano a tutti i Sindaci, il Ministro ha ancora una volta sottolineato la grande potenzialità culturale, politica e culturale dell’Altra Italia "da voi egregiamente rappresentata. Per anni questa forza è stata ignorata – ha continuato Tremaglia – ma dopo la grande battaglia di civiltà, conclusa lo scorso 20 dicembre, non solo gli italiani all’estero potranno votare, ma per la prima volta sono entrati di diritto nella Costituzione italiana e nel Sistema Italia".

Il Ministero per gli Italiani nel mondo, ha ricordato Tremaglia, tra i suoi obiettivi prioritari annovera il far conoscere in Patria ciò che sono stati capaci di realizzare nel mondo gli italiani. Ha quindi ricordato il progetto della Tv di ritorno che consentirà, grazie ai servizi quotidiani trasmessi dalle reti Rai, di aprire una finestra sull’Altra Italia e di far conoscere e collegare le due Italie.

Con particolare orgoglio, il Ministro ha anche citato un grande merito dei nostri connazionali all’estero: l’aver conservato e tramandato l’amore e la passione per la Patria, per l’Inno e per il Tricolore. "Ringrazio in proposito il Presidente Ciampi per aver insegnato agli italiani in Patria l’amore per i simboli dell’italianità".

In questa occasione il Ministro ha informato i Sindaci del patrocinio da lui concesso all’iniziativa "Merica, Merica, Merica" dell’Associazione "Le Arti per la via" di Bassano del Grappa che fra le comunità di Rio Grande do Sul rappresenterà le arti e i mestieri di cent’anni fa, trasferiti dai nostri primi emigrati.

I Sindaci, dopo aver ringraziato il Ministro Tremaglia per l’incontro, hanno manifestato una pressante richiesta di insegnamento della lingua italiana e l’apprezzamento per l’iniziativa dello stesso Ministro in collaborazione con alcune Università brasiliane per l’aggiornamento professionale degli insegnanti di italiano in loco.

Tremaglia ha raccomandato a sua volta ai Sindaci di potenziare nei loro Comuni l’insegnamento della lingua italiana a livello curriculare. Ha poi assicurato che si recherà in visita in Brasile e in particolare nello Stato di Rio Grande do Sul, culla della nostra prima emigrazione in Brasile. Questa promessa ha suscitato grande entusiasmo tra i convenuti e alla conclusione dell’incontro il saluto reciproco è stato "arrivederci in Brasile!". (Inform)


Vai a: