* INFORM *

INFORM - N. 133 - 4 luglio 2002

Un concorso delle Acli: ultimi posti disponibili per il servizio volontario femminile in Italia e all’estero

ROMA – È in arrivo un "esercito" di volontari e volontarie, i quali gradualmente prenderanno il posto degli obiettori di coscienza in servizio civile, figura in via di estinzione con la fine della leva militare obbligatoria. Ragazze e ragazzi motivati, che prenderanno parte a progetti di assistenza, culturali, sociali, accrescendo il loro bagaglio di conoscenze e partecipando ad una esperienza unica.

Le Acli hanno partecipato al bando del concorso sul servizio civile volontario indetto dalla Presidenza del Consiglio per favorire l’impegno civico, culturale, sociale e professionale dei giovani. Restano disponibili solo 40 posti per il servizio civile volontario femminile, in Italia e all’estero, per la realizzazione di tre progetti. In particolare le sedi disponibili all’estero sono Bruxelles, Genk (Belgio), Stoccarda, Monaco, Colonia, Parigi, Londra, Bedford (Gran Bretagna), Lugano, Basilea, Zurigo, Losanna, Santiago del Cile, New York, Barcellona, Prizen (Kossovo), Lublino (Polonia). Possono presentare domanda anche le cittadine italiane residenti all’estero. I posti a tutt’oggi disponibili in Italia sono nelle provincie di Torino, Brescia, Novara, Padova, Trento, Terni, Bologna, Lucca, Roma, Matera.

I termini per le presentazioni delle domande scadono improrogabilmente il giorno 8 luglio. Possono partecipare alla selezione le cittadine che al momento della presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventiseiesimo anno di età, nonché i cittadini riformati per inabilità al servizio militare in sede di visita di leva, ovvero successivamente a seguito di nuova visita medica, che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti: essere cittadini italiani; godere dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali per delitti non colposi; essere in possesso di idoneità fisica.

Le domande vanno presentate presso la Sede Nazionale delle Acli (Via Marcora 20 – 00153 Roma). Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.acli.it oppure telefonando a Roma ai numeri 06/5840645 – 06/5840588 – 06/5840464. (Inform)


Vai a: