* INFORM *

INFORM - N. 133 - 4 luglio 2002

Costalli (Mcl): nella futura Europa deve essere valorizzato l’apporto dei corpi intermedi

STRASBURGO - "Nella futura Europa deve diventare fondante il principio di sussidiarietà, sia nella sua dimensione verticale, sia nella sua dimensione orizzontale, valorizzando così l’indispensabile apporto dei corpi intermedi" lo ha affermato il Presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (M.C.L.), Carlo Costalli, concludendo i lavori del Seminario Internazionale di Studi, tenutosi a Strasburgo presso il Parlamento Europeo, cui hanno preso parte sessanta giovani dirigenti del MCL provenienti da Italia, Germania, Francia, Belgio e Irlanda.

"Tale principio – ha continuato Costalli – deve non solo essere iscritto nel nuovo Trattato, ma anche essere chiaramente individuato come ispiratore e metro di verifica dell’insieme delle Politiche promosse dall’Unione Europea".

Durante il seminario sono stati approfonditi i temi degli aspetti sociali dell’ampliamento, della politica di difesa e di sicurezza comune, della nostra tradizione cristiana d’Europa. Tra i relatori il Presidente della Fondazione Robert- Schuman Horst Langes, l’Europarlamentare Paolo Bartolozzi, Padre Ernesto Zielonka, polacco, responsabile delle Missioni Estere dei Carmelitani, il Dr. Carlo Corbinelli, capo della segreteria del Sottosegretario alla Difesa Sen. Francesco Bosi. (Inform)


Vai a: