* INFORM *

INFORM - N. 130 - 1 luglio 2002

Svizzera - Nuova statistica degli stranieri

BERNA - Secondo la statistica pubblicata dall'Ufficio federale degli stranieri, la proporzione di stranieri in Svizzera ha raggiunto il 19,8%. Si trattava a fine aprile di 1.429.574 persone, ossia 34.092 in più rispetto allo stesso periodo di un anno prima. Il numero dei cittadini dell'UE e dell'AELS è leggermente aumentato, raggiungendo le 807.958 unità. Sebbene il loro numero continui a diminuire, gli italiani restano i più numerosi, pari al 21,8% della popolazione straniera. Seguono i cittadini della Repubblica federale di Jugoslavia (13,7%). Se si contano tutti gli stranieri provenienti dall'ex Jugoslavia, essi costituiscono il gruppo maggioritario, con 347.603 persone. Seguono i portoghesi (9,5%), i tedeschi (8,3%), gli spagnoli (5,6%) e i turchi (5,6%). Di questi quattro gruppi solo i tedeschi sono aumentati (+8.054 persone, salendo a quota 119.029). I cittadini dello Sri Lanka (+7.386), gli jugoslavi (+4.220), i macedoni (+2.379) e i francesi (+1.953) hanno evidenziato un saldo migratorio positivo. Il ricongiungimento familiare costituisce il principale motivo d'immigrazione (30% dei casi). I 3/4 degli stranieri dispongono di un permesso di domicilio "C", mentre 1/4 possiede il permesso annuale "B". Da maggio 2001 a fine aprile 2002, 30.474 stranieri hanno ottenuto il passaporto rossocrociato. (Luisa Deponti-CSERPE/Inform)


Vai a: