* INFORM *

INFORM - N. 129 - 30 giugno 2002

Germania - Il presidente Rau firma la legge sull’immigrazione

BERLINO - Dopo quasi tre mesi di attesa il Presidente Federale Johannes Rau ha apposto la sua firma alla nuova legge sull’immigrazione. Il tempo di riflessione è stato motivato dal fatto che il testo legislativo era stato approvato nel Bundesrat secondo una procedura ritenuta irregolare dall’opposizione. Le polemiche che si sono scatenate hanno reso necessario un esame particolarmente attento dei fatti avvenuti nel corso della votazione. Appellandosi alla prassi dei suoi predecessori, Rau ha dato il suo via libera alla legge, perché non sussiste una violazione evidente e indubitabile della Costituzione. Tuttavia, il Presidente ritiene che sarebbe opportuno sottoporre al giudizio della Corte Costituzionale i passaggi che hanno condotto all’approvazione della legge, in modo che le diverse parti in causa si sentano sicure della sua regolarità. Diversi Länder governati dalla CDU/CSU hanno già annunciato l’intenzione di rivolgersi alla Corte di Karlsruhe.

Rau ha chiaramente criticato il fatto che la votazione di questo nuovo e importantissimo testo legislativo sia stata sfruttata sia dal governo che dall’opposizione per una prova di forza e per la propaganda elettorale, mentre in realtà tra i due partiti non esistono grosse divergenze di opinione sulla politica migratoria. (Luisa Deponti-CSERPE/Inform)


Vai a: