* INFORM *

INFORM - N. 126 - 26 giugno 2002

A Copenaghen workshop dedicato al Friuli-Venezia Giulia

COPENAGHEN - -Il 20 giugno si è svolto, presso il Radisson SAS Royal Hotel di Copenaghen, un workshop dedicato al Friuli Venezia Giulia, organizzato dall’ENIT di Copenaghen in collaborazione con l’Azienda Regionale per la Promozione Turistica del Friuli. Questa regione è già nota in Danimarca per le bellezze storico-culturali, ambientali ed enogastronomiche; inoltre la presenza nell’Udinese del popolarissimo giocatore danese Martin Jørgensen, ormai innamorato della sua città adottiva, rende il Friuli ancora più interessante al pubblico danese. L’estate 2002 presenta una novità di assoluto rilievo per il flusso turistico danese verso l’angolo nordorientale d’Italia. Nel periodo delle vacanze scolastiche (giugno-luglio) l’importante operatore Øster Lindet organizza infatti il charter Copenaghen-Trieste, operato dalla compagnia aerea SAS, per portare ogni sabato i turisti danesi desiderosi di sole sulle spiagge dell’Alto Adriatico.

Il workshop di Copenaghen fa parte di una serie di iniziative promozionali intraprese dalla regione Friuli Venezia Giulia sin dal 1999 al fine di una maggiore penetrazione sul mercato danese. A detta del Direttore dell’ARPT, Dott. Guido Bulfone, presente alla manifestazione di Copenaghen, i risultati sono più che tangibili sia in termini di arrivi che di presenze. Sono intervenuti inoltre i rappresentanti dell’Aeroporto del Friuli Venezia Giulia il cui ruolo nella realizzazione del citato charter è stato determinante. L’offerta friulana era costituita da 10 operatori organizzati in consorzi e in grado di offrire un’ampia varietà di prodotti. La domanda danese era rappresentata da 27 operatori turistici in cerca di nuove interessanti destinazioni in questo splendido angolo d’Italia. Alla serata è intervenuto l’Ambasciatore d’Italia, Antonio Catalano di Melilli, che ha sottolineato la ricchezza e la varietà del prodotto turistico friulano e ha ringraziato per la costante attenzione dedicata dagli operatori turistici danesi all’Italia. (Inform)


Vai a: