* INFORM *

INFORM - N. 126 - 26 giugno 2002

Seggi vacanti - Tremaglia: "chiedo un incontro con il Presidente della Camera". Dalla circoscrizione Estero una soluzione per il plenum

ROMA - Il Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia ha chiesto un incontro con il Presidente della Camera, Pierferdinando Casini, per affrontare la questione del plenum dell’Assemblea di Montecitorio. Alla Camera, siedono attualmente soltanto 618 parlamentari sui 630 previsti dalla Costituzione. L’Assemblea di Montecitorio, com'è noto, non è stata in grado di riempire tale vuoto e continua l'attività e le votazioni in una situazione di "deficit costituzionale".

Tale deficit, ha osservato il Ministro Tremaglia, va colmato e riparato al più presto. Le denunce di Pannella e di altri esponenti politici sul plenum mancante verranno riproposte – assicura Tremaglia – all’attenzione del Presidente della Camera così come a quella del Capo dello Stato, del Presidente della Corte Costituzionale, dei responsabili dei gruppi di partito.

Il Ministro per gli Italiani nel mondo avanza la proposta di colmare il plenum con i 12 deputati della Circoscrizione Estero previsti dalla legge 459 che ha garantito l’esercizio del diritto di voto agli italiani all’estero. Se sono stati eletti complessivamente sul territorio nazionale 618 deputati – rileva Tremaglia - di fronte al vuoto e al deficit costituzionale che si presenta, l’unica possibilità di attuare la Costituzione agli articoli 48 e 56, è far votare immediatamente, nel rispetto dei tempi tecnici, gli italiani residenti all’estero, senza attendere la prossima legislatura. (Inform)


Vai a: