* INFORM *

INFORM - N. 125 - 25 giugno 2002

La solidarietà del Friuli per i friulani d’Argentina

UDINE - L'Ente Friuli nel Mondo si rivolge con una lettera aperta ai presidenti delle Amministrazioni provinciali di Udine, Gorizia e Pordenone, ai sindaci del Friuli, alle associazioni imprenditoriali, artigiane, dei commercianti e della cooperazione, alle autorità scolastiche, alle associazioni culturali, ricreative, sportive e di altra natura del Friuli, agli istituti bancari per promuovere un'azione di solidaretà nei confronti dei friulani d'Argentina.

"L’8 aprile scorso - scrivono il presidente di Friuli nel Mondo Mario Toros e la coordinatrice Elisa Iussig - il giovane Mauro Sabbadini portava il drammatico appello dei friulani d’Argentina al Friuli chiedendo spiegazioni sui motivi che determinavano i ritardi nell’avvio delle varie azioni programmate a favore di quella sfortunata comunità: dall’emergenza sanitaria al progetto sperimentale di Friuli nel Mondo per una politica programmata di rientri selezionati per discendenti di emigrati friulani in America Latina.

In considerazione del continuo aggravarsi della situazione economica e sociale e del perdurare dell’emergenza sanitaria, d’intesa tra l’Ente Friuli nel Mondo ed alcuni altri giovani di origine friulana nati e vissuti in vari paesi dell’America Latina e grazie al sostegno iniziale dei comuni aderenti al "Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli" viene promossa un’ azione di solidarietà per la raccolta di fondi da destinare al sostegno dei friulani in quel paese e denominata "Solidaridad Argentina 2002 All’iniziativa sono invitate ad aderire sia le Istituzioni del Friuli, dalle Province di Udine, Gorizia e Pordenone, ai comuni tutti, alle espressioni della società civile del popolo friulano: dalle associazioni culturali, ricreative e sportive, alle pro loco, alle aziende, alle banche, alle scuole, ecc… nonché ai Fogolars Furlans di tutto il mondo in uno slancio di solidarietà che avrà un forte sapore di autentica e generosa solidarietà friulana internazionale.

La costituzione del Fondo "Solidaridad Argentina 2002" avverrà tramite la distribuzione la più capillare possibile di magliette appositamente realizzate e la raccolta di offerte libere. La distribuzione degli aiuti si farà attraverso il diretto coinvolgimento della grande e collaudata rete dei Fogolars Furlans d’Argentina che individueranno i bisogni, distribuiranno gli aiuti e controlleranno il loro utilizzo, rendendone conto all’apposito "Comitato di gestione" che verrà istituito e che sarà rappresentativo di tutte le realtà coinvolte, affinché niente si perda per strada, come troppo spesso succede in simili situazioni.

L’aiuto del Friuli passerà da mani friulane in mani friulane, per giungere integralmente ai destinatari friulani o a coloro i quali verranno indicati dagli stessi friulani d’Argentina. Significativa è la dimensione friulanamente unitaria di questa iniziativa che rafforza la storica compattezza dei friulani in Argentina.

I risultati di questa manifestazione di solidarietà saranno consegnati ai rappresentanti dei Fogolars Furlans, in base ai progetti di aiuto preventivamente presentati ed esaminati dal "Comitato di gestione", in occasione delle iniziative che verranno organizzate per il 75° anniversario di fondazione della Società Friulana di Buenos Aires, nota anche come la "Nonna" dei Fogolars nel mondo. In concreto, le Amministrazioni, le Associazioni, ecc. che intendono aderire all’iniziativa potranno o versare una somma sul conto che verrà aperto o prenotare il numero di magliette che ritengono di poter distribuire in cambio dell’offerta libera. Il Comitato garantirà la presenza di suoi delegati in ogni manifestazione che verrà segnalata".

Friuli nel Mondo intende sensibilizzare l’insieme della società friulana a questa importante iniziativa sollecitando un'adesione di massima che potrà essere perfezionata in un secondo tempo, anche dopo un incontro di approfondimento. (Inform)


Vai a: