* INFORM *

INFORM - N. 125 - 25 giugno 2002

Conclusa a New York la Settimana Italiana della Magna Grecia. Baldassarre: "Società miste per Rai International e Regioni"

NEW YORK - "La RAI deve cambiare strategie e contenuti dei suoi programmi che diffonde nel mondo, soprattutto nei paesi dove è più forte la presenza di comunità d’origine italiana. In questa prospettiva il consiglio di amministrazione dell’azienda ha già deciso la trasformazione di RAI International in società per azioni con capitale interamente RAI". Lo ha annunciato a New York il presidente della RAI Antonio Baldassarre durante la cerimonia conclusiva della Settimana italiana della Magna Grecia. Baldassarre, al quale l’Associazione Internazionale Magna Grecia, promotrice dell’iniziativa, ha conferito uno dei due premi internazionali Magna Grecia, ha ricordato che la RAI è la più grande azienda culturale italiana che diffonde i suoi programmi in tutto il mondo ed ha sostenuto che dopo il riconoscimento del diritto di voto agli italiani all’estero, ha oggi un nuovo obbligo costituzionale, che non può disattendere. Il presidente della RAI ha aggiunto che sono allo studio altri progetti destinati, attraverso anche la partecipazione diretta delle comunità d’origine italiana, a rendere più incisiva la presenza dell’azienda radiotelevisiva nei diversi continenti. "L’intento – ha detto il prof. Baldassarre - è quello di assicurare a RAI Internatinal nuova vitalità, in un settore che ha certamente bisogno di maggiore attenzione e sviluppo. È un impegno – ha aggiunto - che la RAI non può disattendere nei confronti dei nostri connazionali". Il presidente Baldassarre ha poi accennato all’organizzazione regionale italiana della RAI. "Anche per le regioni – ha anticipato - si potrebbero prevedere alcune società miste con partecipazione sia dei privati che delle Regioni e degli Enti locali". Lo scopo – secondo il presidente della RAI – è quello di collegare più direttamente le istanze che provengono dal territorio con il prodotto e l’informazione giornalistica regionale.

L’altro premio internazionale Magna Grecia, opera dell’orafo calabrese Gerardo Sacco, è stato consegnato a Frank Guarini, per molti anni deputato del congresso americano e presidente della NIAF, l’organizzazione che raccoglie gli italo – americani residenti negli USA. Erano presenti alla manifestazione anche gli attori italiani Simona Marchini e Lino Banfi. (Inform)


Vai a: