* INFORM *

INFORM - N. 122 - 19 giugno 2002

Il 29 giugno israeliani e palestinesi insieme a Gerusalemme. L’iniziativa promossa dal progetto Porto Franco della Regione Toscana

FIRENZE - In Medio Oriente per la pace. Il 25 giugno una delegazione toscana, composta da rappresentanti delle istituzioni - Regione, Province, Comuni - e dell’associazionismo, raggiungerà Gerusalemme per costruire nella giornata del 29 giugno una "catena umana" di pace: donne e uomini, bambini e anziani, provenienti da Israele, dalla Palestina e da tutto il mondo intrecceranno le loro mani per dire no alla violenza e al terrorismo, no all’occupazione, sì alla creazione dello Stato palestinese e alla convivenza in sicurezza dei popoli israeliano e palestinese.

La Regione Toscana, attraverso il progetto Porto Franco, mantiene così l’impegno preso con la Carta di Firenze sottoscritta da rappresentanti israeliani e palestinesi della "coalizione israelo-palestinese per la pace" nel corso di un incontro internazionale organizzato a Firenze lo scorso 24 marzo. Il documento indicava come prossima scadenza di iniziativa politica a sostegno del processo di pace una "catena umana" da realizzare alla fine di giugno a Gerusalemme, per affermare i principi di una pace giusta: due Stati, Gerusalemme capitale per entrambi i popoli.

La partecipazione alla "catena umana" è organizzata dal Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace (Tavola della Pace). Informazioni: Regione Toscana-Porto Franco, tel. 055/4382663-65-94; e.mail porto.franco@mail.regione.toscana.it. (Inform)


Vai a: