* INFORM *

INFORM - N. 121 - 18 giugno 2002

20 giugno: Giornata mondiale del Rifugiato. Iniziative sul diritto di asilo e sui rifugiati in 30 città italiane

ROMA - Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato. In occasione di tale ricorrenza Amnesty International, ICS-Consorzio Italiano di Solidarietà e Medici Senza Frontiere ribadiscono la necessità che l'Italia si doti di una legge organica sul diritto di asilo che garantisca l'accesso alla procedura per il riconoscimento dello status di rifugiato e l'indipendenza e la competenza degli organismi preposti all'esame delle domande di asilo. Le tre associazioni chiedono, inoltre, che i richiedenti asilo non siano trattenuti se non per reati comuni e che sia comunque garantito loro il diritto alla difesa.

In questa settimana in cui si celebra la Giornata del Rifugiato sono numerose le iniziative promosse da Enti locali e associazioni, finalizzate a ricordare la necessità per lšItalia, unico paese nell'Unione europea a non avere una legge sull'asilo, di riconoscere tale diritto come diritto umano fondamentale e di garantire la protezione internazionale a coloro che fuggono da persecuzioni, guerre e violazioni di diritti umani.

Trenta città italiane - fra le quali Bari, Bologna, Catania, Foggia, Frosinone, Genova, Lodi, Mestre, Milano, Modena, Napoli, Parma, Roma, Torino, Trieste, Varese, Venezia, Verona, Viterbo - ospiteranno conferenze stampa, convegni, spettacoli musicali e teatrali, mostre fotografiche, rassegne cinematografiche, incontri con rifugiati.

In ognuna di queste occasioni si raccoglieranno firme per la petizione popolare della campagna "Diritto di asilo: una questione di civiltà" promossa da Amnesty International, ICS-Consorzio Italiano di Solidarietà e Medici Senza Frontiere.

Il diritto di asilo è una questione di civiltà e come tale deve avere un radicamento e un sostegno da parte di tutta la società civile italiana. La campagna ha il suo sito web ufficiale all'indirizzo: www.dirittoasilo.it.

Inform


Vai a: